Matrimoni meno cari in villa dei Leoni per i cittadini di Mira

Lo scorso anno in Comune a Mira si sono svolti 77 matrimoni, solo 5 in villa, il resto in sala del consiglio comunale o in villa Valier

Ci saranno matrimoni meno costosi per i miresi che da quest’anno si sposano a villa dei Leoni. Il Comune infatti ha deciso di dare una netta sforbiciata alle tariffe di affitto della prestigiosa Sala degli Specchi dello storico edificio. Un risparmio rivolto soprattutto alle coppie di sposi del posto. Le nuove tariffe sono un deciso cambio di rotta rispetto al passato. In orario di servizio si passa infatti dai 365 ai 250 euro, fuori orario di servizio, in giorno feriale, dai 420 ai 350 euro, mentre nei festivi, fuori orario di servizio, costerà 500 euro.

A spiegarlo è il sindaco Dori. “Abbiamo pensato che i miresi – spiega il primo cittadino – meritassero una tariffa più conveniente. Il giorno più bello merita anche un luogo altrettanto bello. Villa dei Leoni è uno scenario stupendo, soprattutto adesso che nel salone centrale sono tornati anche gli affreschi del Tiepolo. Sono certo che con questa agevolazione, i miresi potranno usare di più villa dei Leoni per i loro matrimoni. Voglio che la villa venga usata il più possibile e che i cittadini la sentano loro”. Lo scorso anno, al Comune di Mira si sono svolti 77 matrimoni, dei quali solo 5 in villa dei Leoni, il resto in sala del consiglio comunale o in ufficio o presso villa Valier.

Oltre alle tariffe già enunciate sono previste nuove tariffe anche per le coppie di sposi provenienti da fuori comune o fuori comunità europea. Sempre in un’ottica di utilizzo della villa dei Leoni in favore dei miresi e delle realtà del territorio, la giunta ha deliberaA scuola di Protezione Civile to nuove tariffe molto competitive per affittare le sale della villa anche per scopi turistici e commerciali, sia per conferenze o altre attività socio culturale. Nel dettaglio: per iniziative no profit di 4 ore si pagheranno dai 35 ai 50 euro, mentre per iniziative di lunga durata, fino ad un massimo di 11 giorni, dai 100 ai 200 euro. “Villa dei Leoni – conclude il sindaco – ha bisogno di essere un luogo vivo e utilizzato. Con le conferenze, il teatro, le mostre e altre iniziative l’abbiamo rilanciata. Adesso la rendiamo disponibile a tutti, dato che le nuove tariffe la rendono disponibile per iniziative no profit e di arricchimento socio culturale, ma anche per riunioni e iniziative di carattere turistico e commerciale”.

Alessandro Abbadir

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento