M’illumino di più: la pedalata notturna di sensibilizzazione a Spinea

Promuovere l’uso degli accessori necessari per correre in bici la sera in sicurezza

Venerdi 23 marzo a Spinea, per la prima volta, è stata realizzata una pedalata notturna, rivolta a tutti gli appassionati di bicicletta, che ha attraversato le principali vie della città suscitando sorpresa, interesse e lamentele da parte degli automobilisti costretti ad attendere, agli attraversamenti, che fossero sfilati tutti i quasi 140 partecipanti. L’iniziativa, promossa da Fiab Spinea Amica Bici, col patrocinio del Comune, intitolata “M’illumino di più” aveva lo scopo di stimolare i ciclisti a munirsi di tutti i sistemi necessari per essere visibili sulle strade di sera.

Dotarsi dei sistemi di illuminazione disponibili in commercio non è solo una misura imposta dal codice della strada (art. 68 C.d.S) “le biciclette devono avere anteriormente luci bianche e posteriormente luci rosse… e il giubbino deve sempre essere indossato di notte nelle strade extraurbane..” ma è una precauzione che può salvare la vita. Per rafforzare il concetto, che non si può circolare senza le luci e si possono attrezzare le bici anche spendendo poco, grazie al contributo del Comune e di alcuni sponsor, a tutti i partecipanti è stato regalato un kit di fanalini e/o una coppia di catarifrangenti da mettere nelle ruote. Secondo i dati Istat l’utilizzo della bicicletta ha conquistato gli italiani ma purtroppo gli incidenti mortali sono aumentati del 9,6% nell’ultimo anno.

I ciclisti vengono schiacciati dalle auto o dai mezzi pesanti, superati a distanza troppo ravvicinata, sono investiti agli incroci e scaraventati sull’asfalto. Secondo i dati Aci/Istat nel 2017 i morti in bici sono stati 254 su un totale di 17.521 incidenti che hanno coinvolto i ciclisti. In gran parte degli incidenti che hanno coinvolto i ciclisti, l’investitore afferma di non avere visto il ciclista che era lungo la strada o che stava attraversando un incrocio o circolando su una rotatoria. Questa situazione peggiora nelle ore dopo il tramonto.

“Fatti vedere” non è solo uno slogan ma una norma di buon senso che dovrebbe essere tenuta in considerazione da tutti e, per ribadire questo concetto e farlo condividere ai cittadini di Spinea i partecipanti hanno sfilato per le strade formando un serpente luminoso di oltre 130 bici. Per rispettare il codice della strada sono state utilizzate le piste con la guida e l’assistenza dei soci FIAB che, muniti di bandierine e giubbotti fosforescenti si sono prodigati nel guidare il percorso e assicurare gli attraversamenti agli incroci; tutto il giro si è svolto in sicurezza accompagnato anche da una bianchissima luna piena

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento