Torna “Rovigo racconta”, il festival dei libri e della musica

Torna dal 3 al 5 maggio Rovigoracconta, il Festival organizzato dall’Associazione Liquirizia e fondato da Sara Bacchiega e Mattia Signorini.

Titolo della sesta edizione è “Siate coraggiosi”: un invito a costruire nuove visioni, a valutare attraverso più angolazioni le difficoltà che la vita ci pone davanti, a prendere le battute d’arresto e trasformarle in occasioni di riscatto, a riconoscere le differenze come elementi fondativi della nostra identità.

Tre giornate in cui oltre 100 ospiti per più di 70 eventi dialogano con la comunità attraverso incontri, letture, spettacoli, e momenti di approfondimento indagando le dinamiche, le controversie, le energie, le prospettive del contemporaneo, con un linguaggio sempre accessibile al pubblico intergenerazionale che è la vera anima del Festival.

E’ previsto un ricco weekend di eventi con una programmazione speciale dedicata ai più piccoli e alle loro famiglie. I bambini saranno i protagonisti delle storie, degli spettacoli e dei laboratori pensati appositamente per loro. Ci saranno laboratori e letture realizzati grazie al sostegno di Lelly Kelly e le Officine del cioccolato di Baratti&Milano che coinvolgeranno tutti in una magica atmosfera. L’anteprima della sezione Bambini e Famiglie sarà un momento dedicato ai bambini della scuola primaria ospedaliera, ricoverati nei giorni del festival. Un incontro interattivo pensato per tutti i bambini malati che non si possono muovere dall’ospedale e che coinvolgerà anche alcune classi degli altri istituti comprensivi della città. Un forte segnale di collaborazione tra Rovigoracconta e l’Azienda Ulss 5 Pediatria.

Protagonisti, come ogni anno, i volontari: giovani dai 16 ai 35 anni provenienti da Rovigo e dalle città limitrofe, prevalentemente studenti delle scuole superiori che aderiscono al progetto “alternanza scuola-lavoro” o studenti universitari.

“Rovigoracconta è una realtà che arricchisce in maniera indiscussa l’offerta culturale di tutta la nostra Regione. Un progetto culturale e territoriale condiviso, che, con il coinvolgimento delle istituzioni locali, propone un programma di eventi, incrociando storie e linguaggi di diverse discipline nell’ambito culturale. Ha anche il pregio di essere strumento di promozione nei confronti delle future generazioni che prepara a guardare alla cultura con uno sguardo contemporaneo e creativo”- commenta con entusiasmo Cristiano Corrazzari, Assessore alla cultura della Regione Veneto.

Stefano Benni, in anteprima nazionale con il nuovo libro, chiuderà il festival domenica 5 maggio.

Qui a breve il programma dell’evento.

 

 

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento