Home Trevigiano Treviso Ovest Un nuovo modello di turismo per cinque Comuni dell’Alto Sile

Un nuovo modello di turismo per cinque Comuni dell’Alto Sile

Marchio d’area Alto Sile. Si chiama così il nuovo “governo” del turismo della parte iniziale del fiume di risorgiva più lungo d’Europa.

Cinque municipi (Morgano, Quinto, Istrana, Vedelago e Piombino Dese), hanno deciso di unire le forze per sviluppare un programma unico per la promozione delle bellezze naturali, delle opere d’arte e delle prelibatezze che offre il territorio lungo il corso d’acqua. Le eccellenze da mettere in rete non mancano. Basti pensare all’ideale percorso tra villa Marcello a Piombino, la Rotonda di Badoere, villa Lattes a Istrana, villa Emo a Fanzolo e le sorgenti del Sile a Vedelago.

Più l’Oasi Cervara, la pala del Lotto a Santa Cristina e così via. Il 25 marzo proprio a villa Emo è andato in scena un confronto tra le amministrazioni comunali, il Parco del Sile, i rappresentanti delle categorie economiche e le Pro Loco. Cinque i temi al centro del tavolo: il concetto di turismo di territorio, il modello di governance turistica in accordo con l’ogd “Città d’arte e ville venete del territorio trevigiano”, i valori del territorio, l’offerta integrata di prodotti turistici e il piano di marketing. Gli amministratori e gli operatori ora intendono avviare progetti concreti per fare il salto di qualità, anche con un sistema di promozione ad hoc.

L’unica chance per farsi notare e apprezzare da un mercato turistico così competitivo e vasto – spiega Diego Gallo, consulente tecnico del progetto Alto Sile – è differenziarsi e puntare alla professionalità, in modo che i prodotti turistici siano basati sull’esclusività, tipicità e identità del territorio. La professionalità nel turismo non si limita ai soli servizi dell’ospitalità ricettiva. Il turismo – conclude Gallo -deve crescere insieme alla collettività, penetrare nei suoi ambienti e deve essere percepito dalla comunità come un bene comune”.

Mauro Favaro

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette