Vigodarzere: ora l’ex base Aeronautica è di proprietà comunale

Sottoscritto il passaggio con l’Agenzia del Demanio, il sindaco, intanto, smentisce la voce sul progetto eliporto

Nessun progetto per la costruzione di un eliporto presso l’ex base dell’Aeronautica di via Roma. Ad affermarlo, senza mezzi termini, il primo cittadino, Adolfo Zordan. Il sindaco stronca così, in maniera secca e sul nascere, qualsiasi “voce” riguardante la presunta costruzione di una “base” per velivoli presso l’ex presidio militare che è circolata, con insistenza, nelle ultime settimane.

“Prima di tutto, il progetto – spiega lo stesso Adolfo Zordan – non trova alcun riscontro nel piano triennale delle opere. In secondo luogo, all’interno del Dup, vale a dire il Documento unico di programmazione, si parla meramente di una “verifica di utilizzo dello spazio interno alla base per interventi di atterraggio in condizioni di emergenza. Per il momento la verifica non è urgente, perché la struttura non costituisce affatto un priorità nei nostri disegni”.

Il Documento di programmazione, secondo il sindaco, non detta in alcun modo l’agenda dell’amministrazione, esprimendo solo linee di massime, da valutare se ci sono le condizioni di fattibilità. “Ma, al momento, le condizioni – ribadisce il sindaco – non ci sono”. Se il “no” alla pista dell’elisoccorso non è una novità, lo è invece l’avvenuta sottoscrizione dell’accordo in forza del quale il Comune è diventato pienamente proprietario dell’ex struttura militare.

L’accordo è stato sottoscritto, nei giorni scorsi a Mestre, dal primo cittadino unitamente al responsabile dell’Agenzia del Demanio, Giuseppe Colistra (nella foto). “L’amministrazione – conclude Zordan – ha finalmente posto fine ad una situazione che bloccava la piena disponibilità della struttura, condizionando effettivamente l’avvio di future progettazioni. Ora siamo in grado di partire esaminando, nel dettaglio e in ogni particolare critico, tutte le possibilità di sfruttare gli spazi acquisiti. Tenendo conto, tuttavia, che qualsiasi ristrutturazione per mettere i locali a norma, oltre a dover rispettare l’iter tecnico previsto, implica forti costi”.

Nicoletta Masetto

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento