Firmato il contratto per il risparmio energetico: mezzo milione in arrivo a Piombino Dese

Al via la riqualificazione energetica di 141 edifici pubblici, dislocati in 18 comuni del territorio oltre a Piombino Dese. Il risparmio annuo sarà pari al 30%

Quasi mezzo milione in arri- vo per riqualificare gli edifici pubblici di Piombino Dese.

Firmato il contratto tra il Comune di Piombino Dese e Ase, AcegasApsAmga Servizi Energetici per la gestione e riqualificazione degli edifici di proprietà comunale, con un investimento di quasi mezzo milione di euro che porterà ad un risparmio annuo di oltre 390 mila kWh con un risparmio energetico del 30%.

Il contratto rientra nel più ampio progetto che coinvolge un totale di 19 Comuni nella gara indetta dalla Provincia di Padova. Il piano complessivo prevede la gestione di 141 edifici pubblici distribuiti, oltre che a Piombino Dese, anche altri 18 Comuni. Oltre alla manutenzione e gestione energetica degli edifici nel corso del periodo contrattuale di 15 anni, sono previsti più di 400 interventi di riqualificazione energetica nei vari edifici coinvolti.

“Gli edifici pubblici che verranno riqualificati dal punto di vista energetico sono sei – spiegano il sindaco Cesare Mason e l’assessore ai Lavori pubblici, Luigi Benozzi – : il Municipio, il Centro diurno per anziani, la scuola materna W. Disney e la scuola elementare Don L. Milani di Ronchi, la scuola elementare Stiffoni di Piombino Dese, l’ufficio postale ed ex ambulatorio di Levada e Villa Fantin. Grazie a innovative migliorie edilizie ed impiantistiche, la riqualificazione energetica consentirà di risparmiare il 30% di energia primaria all’anno. Tale valore risulta ben oltre i parametri prefissati dal “Patto dei Sindaci” e dalla Linea Guida del PAES (Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile) della Regione Veneto, che fissavano il valore di riduzione al 20% entro il 2020”.

Gli obiettivi energetici saranno raggiunti introducendo circa 270 nuove lampade a led, 8 kWp di impianti fotovoltaici, 2897 mq di nuovo cappotto, e 4 nuovi generatori di calore. Ase insieme al Comune sta lavorando per definire ulteriori interventi di riqualificazione energetica non solo nei primi sei edifici citati, ma anche in altri immobili di proprietà del Comune, così da raggiungere i più alti standard di efficienza energetica.

Nicoletta Masetto

Lascia un commento