Martellago: gestione rifiuti, manca un milione di euro dalle casse

Un milione di euro di Tari, la tassa sui rifiuti, mai entrata nelle casse del Comune per mancata riscossione

Non si tratta di pochi spiccioli, tanto che il collegio dei revisori dei conti aveva lanciato un allarme: “la criticità va adeguatamente approfondita, invitiamo l’ente a valutare le più opportune azioni da intraprendere”.

Il problema è stato sollevato in consiglio, per l’ennesima volta, da Alessio Boscolo di “Unione Civica” con un’interpellanza, ma si è presto risolto dopo aver chiarito che semplicemente i revisori non avevano ancora ricevuto comunicazione asseverata da Veritas. Una questione di date insomma. Il vicesindaco Ferri ha risposto: “Siamo sopresi anche noi delle contestazioni che ci fanno i revisori dei conti, ai quali adesso diremo di mettersi in contatto con Veritas e di chiarirsi. Si è trattato in sostanza di un equivoco”.

In ogni caso però il motivo del contendere è reale: le bollette non pagate negli ultimi 5 anni e che dovrebbero essere recuperate dal Comune, tramite appunto Veritas, concessionaria del servizio gestione rifiuti.

“Un piccolo tesoretto che ci farebbe comodo se potesse essere recuperato almeno al 60%”, ha detto Boscolo. Alla fine del 2018 il pregresso aveva raggiunto per l’esattezza la cifra di un milione e 124mila euro. E il rischio, dal quale il consigliere di “Unione Civica” aveva messo in guardia sarebbe stato quello della possibile prescrizione, quinquennale.

Vale a dire che se non si fa velocemente qualcosa, quei soldi possono anche andare del tutto perduti. La maggioranza, da parte sua, aveva già fatto notare di essere a conoscenza del problema e di essersi accertata più volte con Veritas affinché fossero state mandate tutte le raccomandate di sollecito in modo che il credito non finisse davvero in prescrizione.

Alberto Ferri, vicesindaco e assessore al Bilancio, ha comunque spiegato che: “Veritas riesce a recuperare gran parte degli insoluti, non ci preoccupiamo, siamo nella normalità”. L’assessore all’Ambiente Laura Tozzato, dopo aver ringraziato i consiglieri di minoranza Alessio Boscolo e Moreno Bernardi perché “con le vostre interpellanze stimolate sempre nuovi interessi”, rispetto al problema delle bollette non pagate ha aggiunto: “al momento non è stata rilevata alcuna difformità, se per caso dovessero emergere in futuro ne saremmo subito informati. È tutto sotto controllo – conclude. Al momento non ci sono presupposti per contestare l’attività di Veritas”.

Nel frattempo in commissione Urbanistica si è tornato a parlare dell’intervento di ristrutturazione del municipio, lavori che costeranno 2,7 milioni di euro, con una novità: la sala consiliare, e di conseguenza le sedute del consiglio, resterà in municipio. Al primo piano andrà tutta la parte che riguarda la vita amministrativa, ufficio del sindaco, degli assessori e la segreteria, mentre al piano terra, anagrafe e servizi sociali.

Elena Callegaro

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento