Home Rodigino Rovigo Un piano contro le barriere architettoniche a Rovigo

Un piano contro le barriere architettoniche a Rovigo

Il Comune ha raccolto le istanze dei cittadini: “Piano partecipato”

Barriere architettoniche addio. Il Comune di Rovigo, tramite il commissario prefettizio Nicola Izzo fa sapere di aver dato il via alla fase di elaborazione del Piano di eliminazione delle barriere architettoniche (Peba). L’obiettivo è di individuare e programmare gli interventi necessari a rendere accessibili e fruibili a tutte le persone gli edifici eh i luoghi pubblici, le strade e i parchi.

Un Piano che guarderà agli interessi delle persone disabili ma non solo, in quanto le barriere architettoniche sono per tutti, come anche per gli anziani o le mamme con i passeggini, solo per fare un esempio. “Nello spirito della legge regionale del 12 luglio 2007, n. 16 “Disposizioni generali in materia di eliminazione delle barriere architettoniche” e del principio di partecipazione pubblica si intende conferire una dimensione comunitaria al progetto e coinvolgere la cittadinanza e tutti gli stakeholders locali nella predisposizione di tale documento”.

Nelle scorse settimane infatti la cittadinanza è stata invitata a dar libero sfogo alle proprie idee, lamentele, spunti di riflessione compilando un questionario messo a disposizione nel sito del Comune. Ora che i termini per contribuire sono scaduti (lo scorso 12 aprile), la fase successiva prevede che tutte le istanze dei cittadini vengano esaminate, in modo da concorrere alla redazione del piano. Il passo seguente sarà eliminare il più possibile le barriere dalla città.

Giorgia Gay

Le più lette