”Dall’Amelia” torna a deliziare con i suoi dolci

Tornano le dolcezze a Bottrighe.

A sei mesi esatti dalla chiusura della storica pasticceria di via Vittorio Veneto, ha riaperto, mantenendo il medesimo nome, “Dall’Amelia”, la nuova gestione della famiglia di Luca Braghin che ha rilevato l‘attività artigianale.

E’ un segnale positivo di controtendenza, dopo l’avvio dello stabilimento Mater Biotech di Novamont, l’apertura del ristorante pizzeria Brasserie in via Curicchi e dell’Agrimarket in piazza della Libertà, la pasticceria va a riportare in paese un’attività della quale si sentiva la mancanza.

Il pensionamento dei precedenti titolari, Clotilde Amelia Bellini ed Enzo Stocco, aveva portato la chiusura dell’esercizio, dopo trentadue anni di ininterrotta atttività. Clotilde ed Enzo avevano rilevato l’allora rivendita di pasticceria e frutta e verdura di Giorgio Crepaldi, storico commerciante del luogo, che nel frattempo aveva sviluppato la sua attività con l’attuale supermercato di via Bizzaro.

La famiglia Stocco la trasformò in laboratorio artigianale iniziando a produrre prelibate delicatezze dolciarie apprezzate ovunque: pasticcini, torte di ogni tipo, panettoni, colombe e biscotti. La qualità dei prodotti può ora finalmente proseguire, grazie alla nuova gestione che ha inaugurato il locale alla presenza di moltissime persone. Il pasticcere Luca vanta una lunga esperienza e a Bottrighe ha portato anche alcune prelibate novità.

Ro.Ma.

Lascia un commento