“Gestione del tema aeroporto a Dal Zilio”

Tra le priorità della nuova amministrazione comunale c’è senza alcun dubbio il nodo aeroporto. Su questo il sindaco Sartori ha già le idee chiare.

“Parto – spiega – da due punti fermi: il primo è che noi dobbiamo tutelare e salvaguardare il più possibile gli interessi dei cittadini di Quinto. Il secondo, su un piano pratico, riguarda la decisione che ho preso di affidare la gestione del problema aeroporto a Mauro Dal Zilio, che se ne è occupato in questi ultimi dieci anni e che conosce la materia in tutte le sue sfaccettature”.

Partiamo da un dato di fatto: per quanto ci sia ancora un comitato che ne chiede la chiusura il Canova è lì per restare operativo.

“E su questo non ci sono dubbi. Nè io sono per la chiusura dello scalo, che sicuramente ha una importanza notevole per il sistema economico di tutto il territorio. Ma ci sono delle situazioni che possono essere corrette e migliorate”. Ad esempio? “Ad esempio i decolli, che rispetto ai sorvoli su Quinto avrebbero dovuto non essere superiori ad un certo numero al giorno…” Una questione che sembrava risolta, prima del dietrofront di Treviso e la modifica delle decisioni già prese da parte della commissione Via. “Treviso ha puntato i piedi”.

“Ma piuttosto di farsi la guerra in casa, tra l’altro tra amministrazioni dello stesso colore politico, non sarebbe meglio collaborare? “Sono tanti i nodi che devono essere sciolti. Diciamo che Dal Zilio ha davanti a sé una gran molte di lavoro. Di sicuro c’è una cosa: noi andremo avanti con le nostre battaglie. Affrontare il tema con il Comune di Treviso è sicuramente una cosa che dovrò essere presa in considerazione”.

(De.Ba.)

Lascia un commento