Morgano: il nuovo consiglio uscito dalle urne

Un terzo dei seggi va a Morgano Civica, con il candidato sconfitto Giuseppe Ceccon in prima linea, il restante alla lista Lega e moderati; boom di voti per Elena Pasqualetto, la più giovane eletta

Otto seggi alla lista Lega e moderati per Morgano e quattro alla lista Morgano Civica, sostenuta anche dal Partito Democratico. È composto così il nuovo consiglio comunale.

Per la maggioranza, oltre al sindaco Daniele Rostirolla, ci sono Domenico Basso, Enzo Dal Corso, Elena Pasqualetto, l’ex primo cittadino Giuliano Pavanetto, Andrea Righetto, Alberto Rossetto, Franco Schiavon e Lara Seccafien. L’opposizione risponde con il candidato sindaco Giuseppe Ceccon più Liliana Fregonese, Maria Domenica Pedone e Luigi Ceccon.

La più votata in assoluto è stata Elena Pasqualetto, assessore uscente, candidata nella lista Lega e moderati. È riuscita a mettere assieme da sola esattamente 176 preferenze. Con i suoi 41 anni è la più giovane eletta nel nuovo consiglio comunale.

Nella lista del Carroccio altri tre candidati hanno raggiunto e superato la tripla cifra: 117 preferenze per Lara Seccafien e 101 preferenze a testa per il vicesindaco uscente Alberto Rossetto e Giuliano Pavanetto. Di seguito, Domenico Basso, riferimento dell’Avis di Morgano e Badoere, ne ha messe assieme 89. Tre in più di Enzo Dal Corso. Quattro, invece, sono rimasti fuori: Aurora Giacomin, la più giovane della lista con i suoi 20 anni, arrivata a 31 preferenze; Enrico Lazzaro (55 preferenze), Nicola Pezzato (52 preferenze) e Simona Salvador (14 preferenze). Il sindaco Rostirolla, comunque, ha già assicurato che nei prossimi cinque anni coinvolgerà nell’azione amministrativa, a vario titolo, tutti i componenti della lista. Insomma, nessuno sarà escluso.

Per quanto riguarda “Morgano Civica” le più votate sono state due donne: Maria Domenica Pedone (37 preferenze) e Liliana Fregonese (36 preferenze). A chiudere il quadro degli eletti nel nuovo consiglio comunale per l’opposizione c’è Luigi Ceccon (29 preferenze). Si sono fermati poco lontano Gualtiero Roncato, Marilena Favaro, Leonardo Bernardi, Valerio Francescato e Alessandro Basso, segretario del Pd di Morgano.

Mauro Favaro

Lascia un commento