Nuovo Scolo troppi disagi per la chiusura del ponte a Cavarzere

Disagi e proteste a Cavarzere per la chiusura del ponte sul Nuovo Scolo in località Baggiolina, di cui si è discusso anche recentemente in consiglio comunale, con una delegazione di residenti intervenuti per chiedere e ottenere chiarimenti.

A dare voce alle loro proteste la Lega, con i consiglieri Pierfrancesco Munari e Roberta Fava, che segnala come “molteplici residenti per raggiungere le proprie abitazioni devono necessariamente transitare per la strada che costeggia lo scolo Botta, strada bianca e priva di delimitazioni laterali”.

Quindi, i due consiglieri chiedono al Comune “quale tipo di intervento intende eseguire per mettere in sicurezza la struttura e garantire la viabilità ai residenti” e il costo e la tempistica dell’intervento “Come sempre l’amministrazione rimanda i problemi – attacca Munari -. In realtà si tratta non di un ponte, ma di un passaggio sopra canale di scolo: basterebbe prevedere una struttura per far defluire acque e rinforzare il passaggio, come è stato fatto altrove, per garantire il passaggio di mezzi anche più pesanti. Invece questa amministrazione blocca tutto per perizie che potremmo attendere per mesi. Intanto, i residenti dovranno fare giri lunghissimi, su percorsi anche non adatti e quindi con problemi di sicurezza”.

E incalza: “Attendere una perizia per capire se aprire o meno quel passaggio è folle. Se vogliono farla sono liberi, ma intanto bisogna trovare una soluzione immediata. Volendo potrebbero sbloccare tutto farlo in tempi brevi”.

Giorgia Gay

Lascia un commento