West Nile, trattamenti su 4.800 caditoie e pozzetti a Vigonza

Il Comune ha affidato ad una ditta specializzata le disinfestazioni che, partite a maggio continueranno per tutta l’estate

È iniziato poche settimane fa a Vigonza il servizio di disinfestazione contro le zanzare per prevenire la possibilità di una nuova emergenza West Nile nel territorio durante i mesi estivi.

In tutto il nostro paese la zanzara tigre ha manifestato la capacità di essere vettore di patologie, pertanto una situazione di semplice problema di fastidio, può evolversi in un problema di sanità pubblica.

Per contenere quanto più possibile il fenomeno, il Comune di Vigonza ha affidato il servizio di disinfestazione alla Società KD Disinfestazioni & Derattizzazioni s.r.l.

Il primo intervento di disinfestazione su aree pubbliche, di tipo larvicida, verrà eseguito, è partito lo scorso maggio, con trattamenti delle acque dei fossati, scoli, pozzetti e caditoie (circa 4.800), bocche di lupo ed altri luoghi pubblici soggetti a ristagno in tutto il territorio comunale.

Seguiranno ulteriori interventi, sia di tipo larvicida che adulticida, secondo un programma di lavoro approvato dal Dipartimento di prevenzione UOC igiene e sanità pubblica dell’azienda Ulss n. 6 Euganea. È stata emessa a fine aprile, infatti, un’apposita ordinanza ambientale riguardante “le misure di lotta alle zanzare al fine di prevenire ogni possibile conseguenza sulla salute pubblica derivante dall’infestazione”.

Per le aree private, il servizio anti-larvale verrà eseguito solo all’interno dei giardini privati del centro abitato con il posizionamento di compresse larvicide nei ristagni d’acqua (pozzetti, caditoie ecc.), gli interventi previsti sono due uno nel mese di giugno e l’altro nel mese di agosto. La prevenzione comunque continuerà per totto il periodo dell’anno. Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi direttamente all’Ufficio Ambiente del comune di Vigonza al numero telefonico 049/8090241-242.

Manuel Matetich

Lascia un commento