Gli ecocentri sono sempre più utilizzati nella Riviera e nel Miranese

Sono stati utlizzati da 226 mila cittadini di Riviera e Miranese

Sono 180.997 i cittadini che nel 2018 hanno utilizzato gli ecocentri di Veritas della Riviera e del Miranese.

A loro si aggiungono altri 45.684 utenti che hanno conferito rifiuti e ingombranti negli ecomobili itineranti nel territorio, secondo il calendario e le modalità di raccolta indicate su www.gruppoveritas.it.

Purtroppo però è ancora alto il dato degli abbandoni: ben 2.311 le tonnellate di rifiuti e materiali ingombranti abbandonati e successivamente raccolti dagli operatori di Veritas, un costo ancora importante che ricade sui residenti dei singoli comuni.

I dati sono stati diffusi dall’azienda multiservizi del veneziano: nel 2018 oltre 226 mila cittadini hanno utilizzato gli ecocentri e gli ecomobili di Veritas in Riviera del Brenta e nel Miranese.

In particolare in testa alla classifica si piazza il centro di raccolta di Mirano, a cui però fanno riferimento anche tutti quei comuni che non hanno una struttura analoga nel proprio territorio: 50.249 gli accessi registrati nel 2018.

Seguono nell’ordine Martellago con 22.442 conferimenti, Salzano con 21.580, Scorzè con 19.408 (suddivisi però in due strutture: 8.154 nell’ecocentro di via Buratti e 11.254 in quello di via Marmolada), Vigonovo con 14.777, Spinea con 14.077, Noale con 12.317, Santa Maria di Sala con 12.001, Pianiga con 8.788 e Fossò con 5.358.

Tuttavia sono purtroppo da registrare, sempre nel 2018 e nello stesso territorio, ben 2.311 tonnellate di rifiuti e materiali ingombranti abbandonati e poi raccolti dagli operatori di Veritas, a spese delle comunità residenti nei singoli comuni.

Per questo Veritas è tornata a ribadire l’importante di conferire correttamente nel rispetto dell’ambiente e nel contenimento dei costi. Sul sito del gruppo, selezionando la pagina di ogni comune, è possibile ottenere tutte le informazioni su ecocentri, ecomobili, calendari e materiali conferibili.

Filippo De Gaspari

Lascia un commento