Mediterranea a Rovigo: ”Un diritto vale solo se è per tutti, per pochi è un privilegio”

La piattaforma Mediterranea è sbarcata a Rovigo, sul fiume Canalbianco, ospite di Rifugiamoci.

“Mediterranea, che sostiene la nave Mare Jonio, è il più grande esempio di crowdfunding – ha sottolineato Luigi Vianelli, banchiere ambulante di Banca Etica – È partita con un progetto di raccolta fondi che voleva arrivare a quota 700 mila euro. Ebbene, ha già superato gli 800 mila euro”.

Significativi gli interventi di due volontarie facenti parte di Mediterranea Rescue. Monica Paolini di Venezia: “Le persone che salviamo dal mare hanno bisogno di accoglienza e Rifugiamoci di Rovigo ha sempre risposto in maniera positiva a questo, ponendosi in modo giusto verso gli altri. Mediterranea è nata con l’obiettivo di creare ponti tra mare e terra, oltre che per portare soccorsi ai naufraghi in difficoltà. Lavoriamo anche a livello di società, per avere più giustizia.

Lottiamo contro politiche scellerate di abbandono di persone che scappano da luoghi dove sono stati vittime di violenze di ogni tipo.

Il nostro motto è “Un diritto vale solo se è per tutti, altrimenti siamo davanti ad un privilegio, se è per pochi”.

Stefania Porchia di Oriago di Mira: “La Mare Jonio è composta da un equipaggio formato da 7 persone più 4 volontari, con l’aggiunta di una barca, nella quale trovano spazio altri 11 volontari. Ci sono tante organizzazioni spontanee di raccolta fondi. Il progetto è partito il 3 ottobre 2018”.

Ma.Sca

Lascia un commento