“Rosolina diventi plastic free”: la mozione della consigliera Fois

“Rosolina deve dire no alla plastica, soprattutto quella usa e getta”. La richiesta parte dalla consigliera di minoranza Fulvia Fois con una mozione al presidente del Consiglio comunale Giovanni Crivellari, al sindaco di Rosolina Franco Vitale e all’assessore all’Ambiente e Gestione servizio integrato dei rifiuti, Stefano Gazzola.

Già molti comuni in tutta Italia hanno dimostrato sensibilità al tema dell’inquinamento da plastica, che deve essere risolto con azioni concrete e Rosolina non può essere da meno, ma il buon esempio, secondo la consigliera, dovrebbe partire proprio dall’amministrazione. Quello che chiede nella sua mozione è l’attuazione di una campagna informativa nelle scuole e presso tutto il territorio con un graduale prosieguo verso norme che vietino l’uso di materiali plastici non compostabili nelle attività ristorative, che dovranno essere sostituiti con materiale biodegradabile.

Ma non solo, la richiesta prevede anche che venga resa pubblica per la stagione estiva 2020 un’ordinanza che vieti l’uso delle plastiche sul lungomare e che vengano inoltre posizionati appositi “macchinari vuoto a rendere” nel territorio. Infine la consigliera sollecita l’amministrazione ad autorizzare un progetto “Salvamare”, consentendo ai pescatori di riportare a riva la plastica che accidentalmente finisce nelle loro reti

Lascia un commento