Terza età, la giunta di Martellago lancia il “cohousing”

Sarà un piccolo villaggio per anziani con appartamenti separati, ma con servizi, come lavanderia o trasporti in comune

Anziani e nuove frontiere per un invecchiamento attivo: nel mese di ottobre Martellago ospiterà un convegno con l’assessore regionale alla Sanità, Manuela Lanzarin.

Sarà l’occasione anche per fare il punto sul progetto della nuova casa di riposo, a cui il Comune sta lavorando per inserirlo prima di tutto nei piani di zona, e per spiegare più nel dettaglio quali sono gli intenti della giunta per la terza età.

Parteciperanno alla giornata di studio, che tratterà anche il tema della riforma delle Ipab, medici, geriatri, sociologi, il direttore generale dell’Ulss 3 Serenissima, Giuseppe Dal Ben.

Il percorso per arrivare alla realizzazione della nuova casa di riposo e all’accreditamento dei posti letto, come richiesto dai cittadini che hanno raccolto le firme nei mesi scorsi, è comunque ancora lungo.

L’amministrazione però vuole prendersi per tempo anche rivolgendo la sua attenzione non solo agli anziani non autosufficienti.

“Pensiamo anche a delle strutture in cohousing, – spiega l’assessore al Sociale, Silvia Bernardo – come un piccolo villaggio con appartamenti separati, ma con servizi in comune, come i trasporti o la lavanderia. La direzione è quella di favorire un invecchiamento attivo, che significa anche pesare meno sul bilancio sociale. L’assessore regionale Lanzarin è molto favorevole, perché si tratta di un progetto volto ad allungare la vitalità e la capacità dell’anziano e quindi favorire anche il benessere generale della comunità nel quale vive. Strutture di questo tipo – conclude l’assessore – darebbero la possibilità anche per avviare nuovi percorsi di scambio generazionale”.

Sempre sul fronte dei servizi Sociali, in vista del nuovo anno scolastico, è già a disposizione dei genitori una nuova App per tenere sotto controllo la situazione dei pasti consumati dai figli nelle mense scolastiche. Servirà anche a consultare in tempo reale le informazioni più importanti che riguardano il servizio di refezione, in appalto alla Serenissima Ristorazione, e il menù.

Elena Callegaro

Lascia un commento