Home Veneziano Miranese Nord Scorzè: Nuova elementare Marconi, lavori al via nel 2020

Scorzè: Nuova elementare Marconi, lavori al via nel 2020

La scuola che si troverà in via Aosta costerà complessivamente 9,5 milioni di euro. Ospiterà 20 classi

Nuova scuola elementare Marconi in via Aosta, l’Ulss 3 ha concesso la deroga al Comune affinché il cimitero sia a soltanto 50 metri di distanza dal confine (anziché 100), si va dunque verso l’avvio dei lavori che inizieranno presumibilmente nel 2020, per poi terminare entro il 2021.

Un cantiere da 9,5 milioni di euro. In una prima fase, per un costo stimato di quasi 5 milioni, sarà realizzato il blocco che ospiterà le 20 classi, i laboratori, la mensa: in questo modo sarà possibile liberare mano a mano l’edificio che attualmente serve da scuola in via Martiri della Resistenza. In un secondo momento saranno costruiti palestra e auditorium. Si stima di portare nella nuova primaria tra i 400 e i 450 studenti.

Per quanto riguarda la collocazione della nuova opera l’opposizione ha ribadito in consiglio la propria contrarietà: “Il progetto presenta varie criticità – ha dichiarato infatti il capogruppo del Pd, Dario Zugno. – Si prevede infatti la costruzione di una scuola in un’area poco estesa e urbanisticamente compressa, che potrebbe ostacolare futuri ampliamenti. Si tratta inoltre di una localizzazione di difficile raggiungimento: le strade di accesso non facilitano il flusso di alunni e genitori. La zona presenta inoltre – conclude Zugno – problemi di natura ambientale: è attraversata da una linea elettrica e si trova a ridosso della ormai camionabile via Milano”. La consigliera Gianna Manente ha aggiunto: “La ridotta distanza di rispetto cimiteriale rappresenta un ulteriore peggioramento del contesto”. La proposta del Pd sarebbe stata invece di costruire un polo scolastico che includesse sia la primaria che la materna Rodari: “Per consentire la condivisione di spazi e di progetti educativi e didattici, – ha concluso la consigliera Mery Moretto – e ottimizzare costi e tempi delle famiglie”.

Il progetto definitivo è comunque stato già approvato, ora manca solo la parte esecutiva: “Ma ormai ci siamo. – ribadisce il primo cittadino. Avere una scuola nuova a Scorzè è fondamentale. Sulla collocazione: quello era l’unico posto centrale e accessibile. Il mio augurio è che sia un anno sereno e che le classi possano lavorare al meglio – conclude. Spero anche che non ci sia tanto turn over tra gli insegnanti, e che cresca la collaborazione con le famiglie”.

Assegnato intanto l’incarico alla nuova dirigente scolastica per l’istituto comprensivo Galilei (Rodari per l’infanzia, primarie Marconi e Nievo e secondaria di primo grado Galilei) a Pinuccia Ametta, originaria di Foggia.

Elena Callegaro

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette