Vigonza: Verde e decoro urbano, un piano del Comune per il territorio

Prende forma il piano del verde e del decoro urbano.

Il piano messo a punto dall’amministrazione comunale mira a migliorare l’efficienza e qualità del verde e decoro, mettere in ordine e in sicurezza il patrimonio arborio, abbellire le aree centrali di tutte le frazioni attraverso la creazione di isole fiorite di gradevole effetto ed a bassi costi manutentivi.

“Diamo finalmente il via ad un punto qualificante del nostro programma amministrativo – ha dichiarato il sindaco Stefano Innocente Marangon – che prevede interventi volti a migliorare il territorio finalizzati a realizzare il nostro obiettivo di fondo Vivere Bene a Vigonza.”

Sono due i fronti su cui il Comune ha concentrato le risorse economiche ed impegno organizzativo per assicurare una migliore gestione del verde pubblico e questo per favorire una migliore immagine del territorio, ma, soprattutto, per incrementare il livello della sicurezza pubblica derivante dall’instabilità delle alberature, sempre più compromessa da fenomeni atmosferici avversi ed intensi.

Il nuovo programma del servizio manutentivo del verde vede l’operatività del consorzio Sociale Unitario Zorzetto, il quale si è aggiudicato l’appalto del servizio per la spesa annuale e contrattuale di 119.409, a fronte di una superficie complessiva da sfalciare davvero considerevole pari a 372.000 mq. È stato previsto un incrementato del numero degli sfalci per le aree centrali di ciascuna località, è stato suddiviso il territorio in due ambiti di intervento in modo da assicurare la contemporanea di esecuzione, è stato introdotto il metodo ecocompatibile “mulcing” (l’erba si decompone molto più rapidamente, rilasciando nel terreno l’ 80% di acqua di cui è composta nonché la sostanza organica), è stato introdotto il servizio di eliminazione delle infestanti nei bordi delle aiuole sfalciate, la sorveglianza  fitosanitaria e statica delle alberature e l’integrità delle strutture ludiche. Nel nuovo contratto del verde sono previste penali salate in caso di servizi non adeguati.

Il progetto di riqualificazione del verde pubblico delle aree centrali prevede l’eliminazione delle alberature instabili e la contestuale sostituzione con specie adatte all’ambiente, al contesto in cui verranno inserite, e rispondenti alle esigenze specifiche. Il progetto prevede il miglioramento dell’aspetto urbano delle aree centrali, la sistemazione di aiuole, fioriere, arbusti, ecc.

L’importo del contratto d’appalto, affidato all’impresa Caramori di Verona, prevede una spesa complessiva di 226.000. “Sono interventi complementari proprio perché, attraverso una visione complessiva, vi era la necessità di sviluppare ad un intervento di riordino complessivo delle aree centrali di ogni frazione per un livello qualitativo di ordinaria manutenzione maggiormente strutturata e quindi più efficiente”, ha aggiunto il sindaco Maragon.

Manuel Matetich

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento