Home Padovano Padova Nord A Cadoneghe multe salate per chi getta rifiuti in giro

A Cadoneghe multe salate per chi getta rifiuti in giro

Quadruplicata la sanzione: “50 euro non funzionavano come deterrente ora la gente ci penserà due volte”

Giro di vite a Cadoneghe per chi abbandona i rifiuti vicino alle isole ecologiche o in qualsiasi altra zona del territorio comunale. Il sindaco Marco Schiesaro è deciso a non concedere alcuno sconto ai furbetti incivili tanto che ha quadruplicato la multa prevista.

“Il nuovo importo, in vigore dalla fine di agosto – spiega lo stesso Schiesaro – è di 200 euro, pari a 4 volte la precedente sanzione. Cinquanta euro non erano una cifra sufficiente a far scattare l’effetto deterrente che, invece, auspichiamo: che si tratti di nostri concittadino o di qualcuno arrivato da fuori, ora la gente ci penserà due volte prima di scaricare immondizia in modo irregolare. Avevamo fatto una promessa e l’abbiamo mantenuta nel giro di poche settimane. Un primo provvedimento proprio per dare, da subito, un segnale di discontinuità rispetto all’inerzia di chi ci ha preceduto. Siamo consapevoli che non basterà, da solo, a risolvere un sistema ormai prossimo al collasso come quello della raccolta rifiuti nel nostro Comune. Le colpe? Non solo dei pochi incivili. I press container, ad esempio, sono obsoleti, frutto di una tecnologia ormai sorpassata, e i guasti sono all’ordine del giorno. Occorre ripensare dalle fondamenta l’intero sistema, in collaborazione coi gestori del servizio, attualmente affidato a Etra. Metteremo anche mano al regolamento di igiene ambientale, un documento ormai datato e pensato a suo tempo per normare una situazione molto diversa da quella attuale”.

Non sono rimaste, nel frattempo, inevasi segnalazioni e appelli quotidiani dei cittadini proprio sullo stato inaccettabile delle isole ecologiche. “Abbiamo approvato l’innalzamento delle sanzioni in una seduta-lampo di giunta. Parte delle risorse aggiuntive derivanti dalle multe (ogni anno ne vengono fatte circa 150) sarà impiegata per finanziare campagne di informazione e sensibilizzazione dei cittadini sul corretto smaltimento dei rifiuti.”

Nicoletta Masetto

Seguici anche su

6,291FansLike
276FollowersFollow
3SubscribersSubscribe