Home Rodigino Rovigo Commissione regionale per il caso Iras

Commissione regionale per il caso Iras

Parole dure da parte di Zaia e Lanzarin che promettono chiarezza

A seguito dell’ormai tristemente celebre “Caso Iras Rovigo”, l’assessore alla Sanità e al sociale della Regione Veneto, Manuela Lanzarin, ha istituito una Commissione regionale di tre professionisti della sanità e del sociale che, entro il 30 settembre, produrranno un’analisi dettagliata per le verifiche amministrative su quanto accaduto alla casa di riposo per maltrattamenti agli ospiti, che hanno portato alla sospensione e all’interdizione lavorativa di nove dipendenti.

“Quanto è accaduto a Rovigo è di estrema gravità – dichiara l’assessore – e la Regione, nel pieno rispetto del lavoro di indagine degli organi inquirenti e della Procura di Rovigo e della presunzione di innocenza per tutti gli inquisiti, ha il dovere di fare chiarezza su come si sia potuta determinare tale situazione, quali siano le procedure in essere, come avvenga la selezione, la formazione e l’organizzazione del lavoro del personale, quali siano i sistemi di verifica e di controllo e gli strumenti di prevenzione”.

“La Regione ha la responsabilità di sottoporre a verifica il sistema e di individuare falle o deficit per evitare che situazioni simili abbiano a riproporsi e garantire a ospiti e familiari il diritto ad una assistenza dignitosa e qualificata, nonché agli operatori e alle comunità locali la fiducia nella legalità e la certezza nei principi della buona amministrazione”.

Anche il presidente del Veneto, Luca Zaia, ha espresso parole forti in merito alle denunce di maltrattamenti agli ospiti dell’Iras: “I fatti accaduti a Rovigo ci inquietano profondamente. Non possiamo tollerare che nei confronti di persone deboli e fragili, come anziani non autosufficienti, siano perpetrati comportamenti offensivi, umiliazioni e atti di violenza, lesivi della dignità delle persone. Andremo fino in fondo perché sia fatta chiarezza, in tutte le direzioni” assicura Zaia.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette