Home Padovano Piovese Da Napoli all’Elba, storia di una traversata speciale

Da Napoli all’Elba, storia di una traversata speciale

Un gruppo integrato di persone ipovedenti e non vedenti compone l’equipaggio di questo viaggio

Un viaggio sul Mar Tirreno, da Napoli all’Isola d’Elba, in una traversata di sette giorni per sensibilizzare la comunità sui temi della disabilità sensoriale. A bordo della “Adriatica”, la barca dei “Velisti per caso” un equipaggio integrato d’eccezione composto da due persone non vedenti, sei ipovedenti e tre vedenti, provenienti da tutta Italia e capitanati dallo skipper Bruno Morelli.

“Anche a Nettuno piace giallo” è il progetto lanciato dalla Onlus “NoisyVision”, associazione fondata e presieduta dal santangiolese Dario Sorgato, impegnata nella sensibilizzazione circa i temi dell’accessibilità e dell’inclusione sociale. La onlus ha già portato gruppi integrati di persone non vedenti e ipovedenti da Bologna a Firenze lungo la “Via degli Dei” e sull’antica via di transumanza in Toscana in compagnia di due asinelle.

“Questa non sarà solo una vacanza – hanno detto dall’associazione poco prima di salpare le acque – ma sarà un’esperienza indimenticabile in cui tutti ci nutriremo di bellezza e delle nostre diversità e da cui torneremo più ricchi”.

E così è stato. Colore chiave il giallo di questa e delle altre iniziative, tono ben visibile agli ipovedenti e tinta dell’energia. La traversata, iniziata il 24 agosto e conclusa il 31, ha portato l’equipaggio a lasciare i loro porti sicuri e la propria routine per scoprire un altro modo di vivere il tempo e il viaggio. Un’occasione, anche, per conoscersi, aiutarsi, fare fronte insieme ai possibili imprevisti e condividere quiete e gioie della navigazione lenta.

“Non siamo certo i primi disabili visivi che si cimentano con il mare ma siamo orgogliosi perché questa è stata una splendida opportunità di sperimentarsi in un viaggio così lungo in termini di durata per chi di noi non ha alcuna esperienza in questo campo ma sente come me il richiamo delle onde e del vento” ha affermato Sorgato, ideatore del progetto.

“Coi nostri cammini, gli eventi e i progetti inclusivi portiamo avanti la campagna #Yellow- TheWorld – ha aggiunto – per parlare di accessibilità degli spazi urbani e dei servizi in termini di abbattimento delle barriere sensoriali e fisiche ma soprattutto per dimostrare che con spirito creativo è possibile andare al di là di quelli che crediamo essere i nostri limiti, scoprendo che la diversità e la disabilità possono, grazie alle giuste strategie, diventare una risorsa, per sé e per gli altri”.

Alle giornate di navigazione sono stati affiancati momenti di condivisione con le comunità dei luoghi in cui la nave ha attraccato. “Anche a Nettuno Piace Giallo” ha ottenuto importanti patrocini e sponsor.

Martina Maniero

>martinamaniero@alice.it<

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Seguici anche su

6,328FansLike
276FollowersFollow
3SubscribersSubscribe