Morgano: una nuova vita per il Casello 104

Lavori già partiti con l’obiettivo di realizzare, entro il 2019, una nuova struttura che presenti un bar e un ristorantino, e un angolo per la riparazione bici

Sta per nascere la prima struttura turistica sul ciglio della Treviso-Ostiglia: si tratta del nuovo Casello 104. L’edificio che era a servizio dell’ex ferrovia, all’altezza di via Bosco, tra Morgano e Badoere, avrà una nuova vita. I lavori di ristrutturazione sono già partiti. L’obiettivo è portarli a termine entro la fine dell’anno.

L’operazione è targata Rino Srl, immobiliare legata alla Bonaventura Express, la società di trasporto passeggeri con pullman con sede a Badoere.

Non ci sono ancora conferme ufficiali su cosa conterrà la struttura, ma viene data per certa la presenza di un bar e di un ristorantino. A questo si aggiungerà un angolo per la riparazione delle bici che percorrono a frotte la Treviso-Ostiglia. C’è anche il sogno di poter mettere in piedi pure un bed&breakfast, ma, per il momento, resta solo un’idea.

Il progettista e il direttore dei lavori è l’architetto Daniele Rostirolla, sindaco di Morgano. La Rino Srl aveva acquistato l’ex casello ormai sette anni fa direttamente dalle Ferrovie. L’edificio è rimasto a lungo abbandonato ma, negli ultimi due mesi, il cantiere per la ristrutturazione è andato avanti a gonfie vele.

La nuova vita del Casello 104 va di fatto ad affiancarsi al piano per la realizzazione di una serie di aree di ristoro lungo la TrevisoOstiglia e la Greenway voluto da Mauro Giovanni Viti, commissario del Parco del Sile. Ne sono state previste sette. Treviso ha proposto di adattare l’edificio delle ex scuole Volta di Fiera. Silea ha segnalato la possibilità di sviluppare la casetta già esistente nella zona della Festa ea Sardea.

Poco distante c’è Casier con il suo Cimitero dei Burci: il Comune ha chiesto solo un punto informazioni, in modo da non incidere negativamente sull’attività dei locali. A Casale hanno pronta una struttura vicino all’area della parrocchia. Vedelago è quello che ha messo sul piatto l’intervento più complesso: il recupero dell’edificio abbandonato all’interno della Porta dell’Acqua. A Roncade si valuta di allestire ex novo una casa in legno lungo la Greenway e a Morgano è stata indicata la vecchia stazione di Badoere e Levada sulla TrevisoOstiglia, non troppo lontana dal Casello 104.

Mauro Favaro

Lascia un commento