Multe, boom grazie ai nuovi T-Red di Monselice

Gli impianti in via Piave fanno schizzare le previsioni a 750 mila euro. “Lo scopo di queste sanzioni è educare e prevenire”

Multe sanzioni, previsioni da 750 mila euro.

Il Comune di Monselice ha messo in bilancio questa cifra alla voce multe e sanzioni per l’anno in corso. Una somma considerevole, a maggior ragione se si pensa che si tratta di 150 mila euro in più rispetto all’anno scorso.

Il motivo? La messa in funzione di due T-Red posti all’altezza di via Piave per contrastare le violazioni al Codice della strada. Andrea Parolo, vicesindaco, ha commentato così la destinazione degli incassi: “Il 50 per cento di queste sanzioni non finirà nelle casse del Comune: si tratta di entrate di natura vincolata che devono essere reinvestite per legge in progetti di sicurezza stradale e prevenzione. Lo scopo di queste sanzioni è proprio quello di educare e prevenire, per questo vengono attuati progetti di educazione stradale nelle scuole e vengono investiti in dotazioni migliori e all’avanguardia per il comando di polizia”.

Del 2018 si è accennato: l’anno scorso ci si è fermati a 416.075,06 euro di sanzioni a fronte delle 5.681 multe staccate. Di queste, 984 sono state elevate dai vigili per eccesso di velocità e 136 per infrazioni semaforiche. Nel 2017, invece, il numero delle multe era risultato minore (5.521) ma l’importo entrato nelle casse del comune era maggiore (507.621,76), con una differenza significativa di 91.546 euro.

Gli ausiliari del traffico, entrati in azione solo qualche anno fa, hanno elevato 3.822 sanzioni amministrative per soste irregolari per un importo di 157.791 euro. Da risolvere ci sono ancora importanti nodi, come l’abusivismo della sosta in alcune zone, via Zanellato e piazza Mazzini su tutte. I controlli dei parcheggi a pagamento con parchimetro da parte degli ausiliari hanno permesso di registrare 26.595 euro in più di introito rispetto all’anno precedente, facendo incamerare 185.252 euro nel 2018.

Nicola Cesaro

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento