Home Padovano Padova Nord Street art: Limena all’avanguardia nota di colore con i due murales

Street art: Limena all’avanguardia nota di colore con i due murales

Progetto di arredo urbano promosso dalla associazione “Otto Miglio” grazie ai proventi del Porto Vecchio Festival, dipinte due cabine della linea elettrica

L ’Associazione Ottavo Miglio ha dato via al progetto “Arredo urbano attraverso la street art” che coinvolge E-Distribuzione ed il Comune di Limena.

Grazie ai proventi del Porto Vecchio Festival 2018, kermesse annuale organizzata dall’Associazione nell’area naturalistica del Tavello, si è destinata una parte degli introiti per la realizzazione di due opere d’arte su altrettante cabine di E-Distribuzione, Società del Gruppo Enel per la gestione della rete di media e bassa tensione.

“Nell’ambito del progetto culturale voluto dall’Associazione Ottavo Miglio, – afferma il sindaco Stefano Tonazzo – relativamente all’edizione 2018 del Porto Vecchio Festival, è stata realizzata la decorazione della seconda struttura di E-Distribuzione presenti nel nostro territorio. L’impianto si trova in via San Francesco in prossimità della casetta dell’acqua”. Grazie infatti, alla collaborazione di E-Distribuzione, rappresentata dal responsabile della zona di Padova-Rovigo, Stefano Leviti, ed il Comune di Limena rappresentato dal sindaco Stefano Tonazzo, si è potuta realizzare l’idea dei giovani di Ottavo Miglio di far dipingere la struttura attraverso la tecnica del “Aerosol-art”.

“Nel contesto paesaggistico odierno, queste costruzioni sorte in mezzo ai condomini o lungo le vie, risultano spesso oggetto di atti vandalici con scritte e danneggiamenti vari. Per questo si è pensato che coinvolgendo writers padovani di fama nazionale ed indicando loro dei temi legati alla natura queste cabine potessero cambiare “vita”, diventando appunto “arredo urbano” e allo stesso tempo delle opere d’arte d’ammirare” dichiara il referente del progetto per l’Associazione Ottavo Miglio Massimiliano Lazzarotto.I due artisti padovani che hanno realizzato le opere sono in arte Boogie (Maurizio Compagnin classe 71) e Made 514 (Alberto Capozzi classe 75) che hanno dipinto rispettivamente la cabina tra via San Francesco e la statale SSn47, e la cabina nel parcheggio del cinema “The Space”.

“Già dal 2011 anno della fondazione dell’Associazione venivano chiamati writers durante i nostri eventi a dipingere dal vivo su pannelli di legno. Siamo contenti che questa forma d’arte abbia preso sempre più piede anche nel nostro Comune, diventando forse uno dei pionieri nell’utilizzo della street art per riqualificare vari edifici pubblici” conclude il presidente dell’Associazione Alberto Carraro.

Fanny Xhajanka

Seguici anche su

6,328FansLike
276FollowersFollow
3SubscribersSubscribe