Venice Marathon: in migliaia alla partenza

La corsa, con partenza da Stra e arrivo in Riva Sette Martiri, si terrà domenica 27 ottobre. Visite in villa Pisani gratuite

Lo sport veneziano a ottobre è sinonimo di Venice Marathon, l’evento sportivo più coinvolgente dell’anno. Saranno ancora una volta in migliaia coloro che percorreranno le strade, partenza da Stra ed arrivo a Venezia, domenica 27 ottobre, per la 34a edizione della manifestazione. Campioni o semplici appassionati che si sfideranno, l’uno contro l’altro. I top-runners, contro il tempo, e contro la fatica gli altri. A prescindere dagli obiettivi personali, correre la Huawei Venicemarathon significa entrare nell’arte, nella storia ma soprattutto nella bellezza di un territorio straordinario come Venezia e la Riviera del Brenta, capace di offrire un percorso unico al mondo.

Una corsa sicura come poche con un servizi di altissima qualità forniti agli atleti prima, durante e dopo la gara con circa 200 volontari impegnati. Ed a tutti gli iscritti verrà consegnato un pacco gara contenente una maglia appositamente realizzata dal brand italiano di abbigliamento funzionale Uyn mentre gli iscritti alla 10 chilometri riceveranno una t-shirt tecnica firmata dal brand finlandese Karhu. E, grazie ad un’accordo con la direzione di Villa Pisani, tutti gli iscritti avranno la possibilità di visitare la villa gratuitamente.

Dal punto di vista agonistico il Venicemarathon Pacing Team, guidato e coordinato dalla allenatrice, giornalista e scrittrice Julia Jones, aiuterà gli atleti, sia per la 42 chilometri che per la 10 chilometri, a correre a ritmo cadenzato per consentire a tutti di arrivare a per correre i 42,195 chilometri della corsa e tagliare il traguardo di Riva Sette Martiri. E accanto alla parte agonistica vera e propria, nel programma della Huawei Venicemarathon, oltre alla 10K, c’è spazio anche per le famiglie e per gli amici a 4 zampe con le Alì Family Run: le corse a carattere solidale di circa 4 chilometri che si svolgono nei 4 sabato di ottobre nelle città di Chioggia (5 ottobre), San Donà (12 ottobre), Dolo (19 ottobre) e Mestre. L’ultima tappa è in programma sabato 26 ottobre al Parco San Giuliano di Mestre, dove sorge anche l’Exposport Venicemarathon Village.

Due importanti e significative iniziative contribuiscono a rendere la festa sportiva anche un momento sociale ed umanitario. Il Venicemarathon Charity Program, di cui il campione Alex Zanardi è ancora una volta testimonial, offre la possibilità di scegliere una associazione no profit aderente all’iniziativa, sostenerne il progetto e aiutarlo a crescere con le donazioni. Inoltre, la Maratona di Venezia è stata inserita nel progetto “Zero Waste Blue”, che ha l’obiettivo di eliminare il rifiuto e valorizzare il riciclo, recuperando la plastica.

Lino Perini

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento