Home Veneziano Miranese Sud “La città a Teatro”: a Mirano spettacoli per tutti i gusti fino...

“La città a Teatro”: a Mirano spettacoli per tutti i gusti fino a primavera

Accanto alla rassegna di prosa ci sarà “Domenica a Teatro”, spettacoli per le famiglie

Un mix di grandi nomi, classici, testi impegnati e leggeri. E ancora danza e circo acrobatico mescolato alla musica. La rassegna di prosa 2019-2020 “La città a Teatro” al Teatro comunale di Mirano riserva molte sorprese. Saliranno sul palco, tra gli altri, Veronica Pivetti, Davide Enia, TeatroImmagine e Marina Massironi con Roberto Citran. La stagione è promossa dal Comune, in collaborazione con La Piccionaia Centro di produzione teatrale e il circuito teatrale regionale Arteven.

Si aprirà giovedì 14 novembre con Veronica Pivetti in “Viktor und Viktoria”, divertente commedia musicale ambientata nella Berlino degli anni della repubblica di Weimar.Monica Casadei con Artemis Danza in “I bislacchi”, giovedì 5 dicembre farà rivivere sul palco, attraverso la danza e le musiche di Nino Rota, la magia e la poesia dell’universo di Fellini.

L’energia degli attori acrobati di The Black Blues Brothers invaderà il palco del Teatro di Mirano mercoledì 29 gennaio con uno spettacolo ispirato al leggendario film Blues Brothers e alle sue musiche. Giovedì 6 febbraio Davide Enia metterà in scena “L’abisso”, tratto dal suo libro “Appunti per un naufrago”, racconto sul Mediterraneo che “ingoia i migranti” a Lampedusa. Giovedì 20 febbraio la Factory Compagnia Transadriatica, sotto la regia di Tonio de Nitto e nella traduzione e adattamento di Francesco Niccolini, presenta “Il Misantropo” di Molière, in un’atmosfera non distante dai tempi odierni.

Giovedì 5 marzo TeatroImmagine, per festeggiare i suoi 30 anni di attività, metterà in scena “Opera XXX. I semi della follia”, rivisitazione di un testo di Eugene Labiche, che dai salotti borghesi parigini della seconda metà del 1800 viene proiettata in una Venezia anni ’70 dell’epoca post Beatles. Il gran finale di stagione è affidato a Marina Massironi e Roberto Citran giovedì 26 marzo con “Le verità di Bakersfield”: un “dramma comico” di Stephen Sachs, dialogo tra Maude, una cinquantenne disoccupata e Lionel, un esperto mondiale d’arte, un presunto quadro di Jackson Pollock, un incontro che può cambiare la vita della donna, con risvolti inattesi.

Accanto alla rassegna di prosa, torna anche quella per famiglie “Domeniche a Teatro”, con 4 spettacoli pomeridiani domenicali. Si comincia domenica 17 novembre con “Casa de Tàbua” del Teatro c’art: un teatro “fisico” di comicità senza parole che racconta di un incontro e di un viaggio. Domenica 26 gennaio sarà la volta del nuovo lavoro di Carlo Presotto–La Piccionaia, “Sei stato tu”, fiaba contemporanea che esplora le tematiche del rispetto, della solidarietà e dell’empatia.

Domenica 9 febbraio TPO con “La casa del panda” coinvolgerà i piccoli spettatori in un’esperienza unica, di realtà interattiva attraverso un tuffo immaginario e reale nella Cina, tra natura e tradizioni con l’aiuto di tecnologie avanzate. Infine domenica 22 marzo la Factory Compagnia Transadriatica proporrà una rivisitazione della fiaba di Anderson in “Diario di un brutto anatroccolo”.

Filippo De Gaspari

Seguici anche su

6,291FansLike
276FollowersFollow
3SubscribersSubscribe