Not Found

The requested URL index.php was not found on this server.


Apache/2.2.22 (Linux) Server at Port 80
1 Mira: parcheggi, si punta a 400 soste regolamentate - La PiazzaWeb
Home Veneziano Riviera del Brenta Mira: parcheggi, si punta a 400 soste regolamentate

Mira: parcheggi, si punta a 400 soste regolamentate

I tempi di sosta per la maggior parte hanno il limite di un’ora. In arrivo 100 posti a Marano, Gambarare e Borbiago

Piano parcheggi, il Comune di Mira accelera e punta a realizzare entro la fine del mandato amministrativo 400 soste regolamentate a tempo, da un’ora o da mezz’ora (in poche decine di casi). A spiegare come si intende procedere è l’assessore Vanna Baldan. La Baldan sottolinea come a Mira non ci siano da anni più soste a pagamento cioè le cosiddette strisce blu che erano state introdotte dall’amministrazione guidata dal sindaco Michele Carpinetti, e non c’è nemmeno l’intenzione di ripristinarle.

“Abbiamo regolamento finora circa 300 posti tra Mira, Oriago e, le altre frazioni – dice la Baldan – con soste con strisce bianche e cartelli che ne determinano il limite orario”.

A Mira Taglio le soste orarie sono a ridosso della brentana, nell’area delle poste in Piazza Gallina nella zona dell’agenzia ippica, vicino al distretto sanitario e al Naviglio. Su richiesta dei commercianti a Mira Taglio e Oriago ci sono anche soste di mezz’ora. Queste si trovano nel capoluogo sulla brentana poco distante dall’incrocio con via Gramsci e a Oriago nel Borgo Matteotti. Soste orarie anche a Piazza Vecchia in centro e Mira Porte davanti e dietro in municipio in Piazza IX Martiri. Altri parcheggi a tempo (un’ora) sono in via Risato e Bellin ad Oriago e in Riviera San Pietro. Sempre a Mira Porte sono stati aperti parcheggi senza limite di orario per la sosta (una novantina) all’incrocio di via Mocenigo e un altro poco distante in Solidarietà, una mirese ad Amman una laterale della Brentana in direzione Oriago con altre 60 soste per le auto.

Sono pensati prevalentemente per l’utenza, spesso pendolari, che si recano al lavoro a Padova e Venezia e lasciano l’auto lì parecchie ore. Ma non finisce qui. È intenzione del Comune, assicura Vanna Baldan, regolamentare in accordo anche con le categorie e i residenti pure i posteggi nelle frazioni più piccole come Marano, Malcontenta e Gambarare e Borbiago. Arriveranno così, altri 100 posteggi. L’importante insomma è che Mira e le sue frazioni abbiano un numero sufficiente di soste regolamentate per evitare i fenomeni presenti di sosta selvaggia.

Alessandro Abbadir

Le più lette