Noale: un weekend di spettacoli all’insegna del mistero e della paura

Sabato 16 e domenica 17 novembre: Storie di paure e di misteri a Noale. Nell’ambito del festival “Veneto, spettacoli di Mistero 2019” la Pro Loco promuove due spettacoli per bambini e adulti. Sabato sera, “Nella torre delle campane”, uno spettacolo liberamente tratto da racconti popolari della campagna veneta ispirato al tema del fantastico e del sovrannaturale realizzato dall’associazione culturale “Il Portico” e dai musici del Lusore.

Lo spettacolo titolato: “La torre delle streghe. Strigonessi e misteriosi incantamenti”, si terrà in tre turni (19.30, 20.45 e 22). Le musiche e i canti sono proposti dal vivo per rievocare la surreale atmosfera delle streghe. La lingua usata è quella veneta che riesce ad afferrare l’attenzione del pubblico grazie alla sua genuinità e spontaneità. All’uscita della torre gli spettatori potranno degustare un cartoccio di caldarroste e un calice di vino offerto dai volontari della Pro Loco.

Nel pomeriggio di domenica altre tre repliche dello spettacolo “Nella torre delle campane” (orario 15, 16.30 e 18) dedicato ad un pubblico più adulto. Mentre per i bambini l’appuntamento è in piazza Castello all’interno della grande struttura gonfiabile a forma di zucca. Qui si terrà: “Barba sucon e altre storie di misteri nella zucca dei desideri”, spettacolo proposto in collaborazione con l’associazione “Il molino Rosenkranz”. I bambini potranno ascoltare un attore raccontare storie di paura, con l’ausilio di maschere, oggetti e ombre cinesi. All’esterno un animatore gestisce il pubblico impegnato a scrivere e poi, “spedire” desideri e paure, imbucando le lettere in una sorta di cassa-totem che ha la forma di un volto. Quattro i turni di spettacolo: ore 15.30, 16, 17 e 17.30.
Per partecipare agli spettacoli si può prenotando tramite mail a: prenotazioni@ proloconoale.it; la quota di adesione è 5 euro.

Roberta Pasqualetto

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento