Ponte San Nicolò: “Salute, ambiente, volontariato e sicurezza idraulica, le nostre priorità”

“Vanno tutelati i cittadini di Rio dagli odori nauseabondi di attività locali”

Facciamo il punto del lavoro delle opposizioni sentendo i due esponenti eletti nella lista “#Facciamo Ponte – Progetto Civico”, i consiglieri Filippa Renna e Leonardo Volpin.

“Il nostro impegno è quello di rappresentare le istanze e i bisogni dei cittadini. Per questo motivo chiediamo maggior attenzione a tutto ciò che riguarda la promozione della salute e del benessere, allo sviluppo sostenibile a zero consumo di suolo, alla riqualificazione dei centri di tutte le frazioni, ma anche all’abbattimento delle barriere architettoniche e ci impegniamo alla vigilanza sull’attuazione degli interventi per prevenire i rischi idrogeologici”.

Da parte vostra su che cosa concentrerete gli sforzi maggiori?
“Innanzitutto assicureremo sostegno al volontariato e alle associazioni del territorio. Ci assumiamo, fin da subito, l’impegno di sostenere le azioni promosse dal comitato nato per tutelare la salute dei cittadini di Rio dalle emissioni odorigene nauseabonde della locale polleria, affinché venga risolto definitivamente il problema”.

Recentemente in consiglio comunale si è discussa la vostra interrogazione sullo smottamento dell’argine sinistro del Roncajette, come giudicate l’esito della discussione?
“Siamo soddisfatti che la nostra segnalazione sia stata accolta dalla maggioranza e che sia stata inviata alla Regione ed al Genio Civile, incaricati del monitoraggio dei nostri argini. Grazie al nostro lavoro, la Regione si è impegnata nell’inserire tale intervento nella sua programmazione triennale”.

Per il futuro cosa vi proponete?
“Il Gruppo consiliare #Facciamo Ponte continuerà a segnalare eventuali problematiche del nostro territorio, e a chiedere agli enti preposti di intervenire. Nel Dup (Documento Unico di Programmazione) certi obiettivi, soprattutto quelli di medio-breve termine, sono enunciati con generalità ed incompletezza e ciò, appare inaccettabile alla luce della “consolidata” esperienza in qualità di amministratori, del sindaco e di alcuni assessori. Capiamo perfettamente che sono documenti di programmazione e non di immediata esecutività, ma il nostro gruppo ha chiesto maggior chiarezza e una visione complessiva, per rispetto delle cittadine e dei cittadini di Ponte San Nicolò”.

Cosa c’è da migliorare, secondo voi?
“Abbiamo appreso positivamente l’inserimento nel Dup di opere pubbliche che i cittadini sannicolesi aspettavano da tanti anni. Abbiamo rilevato, però, che le risorse destinate alla persona, alla famiglia, allo sport ed all’infanzia ci sono sembrate solo quelle strettamente necessarie per mantenere i servizi offerti e non sono stati previsti interventi riguardanti la viabilità sostenibile, l’ambiente, la fusione con i comuni, come anche il tema della digitalizzazione. Perciò, con le competenze nostre e dei cittadini continueremo a lavorare per la salute e la sicurezza dei residenti”.

Lino Perini

Lascia un commento