Home Salute Bassa padovana L’utilizzo degli oli essenziali è molto ampio, bisogna però fare attenzione ad...

L’utilizzo degli oli essenziali è molto ampio, bisogna però fare attenzione ad alcune precauzionii

Noti per le loro proprietà terapeutiche e utilizzati da millenni in Cina, in tutto il Medio Oriente,Egitto, Grecia e America, gli oli essenziali rivestono ancora oggi un ruolo importante nella pratica terapeutica. Si tratta di sostanze molte preziose che racchiudono le proprietà delle piante da cui vengono estratte. In particolare l’estrazione può avvenire con modalità diverse; principalmente si ottengono dal processo di distillazione in corrente di vapore, un procedimento delicato che richiede esperienza e monitoraggio continuo, dove il vapore acqueo attraversa un contenitore riempito di piante aromatiche. Vi sono anche altri procedimenti, ad esempio gli oli essenziali di agrumi si ottengono per spremitura a freddo. In altri casi si usano degli oli per l’estrazione. Si tratta di prodotti molto efficaci, ma bisogna saper bene quali usare e come usarli.

Per avere un olio essenziale di qualità terapeutica bisogna rispettare alcuni requisiti, si parla infatti di oli essenziali chemiotipizzati. Cosa vuol dire tutto questo?…che ci sono dei criteri da valutare, una sorta di carta d’ identità per ciascun olio essenziale! In breve è fondamentale: La certificazione botanica (genere, specie,sottospecie); Origine geografica (le caratteristiche cambiano a seconda della composizione del terreno); Metodo di coltivazione: Organo utilizzato, cioè quale parte della pianta vien usata per l’estrazione; Periodo in cui viene raccolta la pianta (prima,dopo o durante la fioritura); Metodo di estrazione: Gli oli essenziali ottenuti vengono sottoposti a tecniche di analisi particolari (gascromatografia e spettrometria di massa) che permettono di risalire all’esatta composizione delle molecole presenti. Gli oli essenziali contengono molte molecole diverse ed è per questo che è importante conoscere tutte queste caratteristiche che ne definiscono le proprietà terapeutiche.

L’utilizzo degli oli essenziali è molto ampio, bisogna però fare attenzione ad alcune precauzioni. Non vanno impiegati nei bambini sotto i tre mesi di vita e nelle donne in gravidanza. Non vanno mai usati per via endovenosa o intramuscolare e neppure per via oculare. Bisogna sempre lavarsi bene le mani dopo averli utilizzati per un massaggio, ad esempio. Gli oli essenziali puri non vanno usati per applicazioni a livello del naso, condotto uditivo e zone genitali. Inoltre è sempre bene usare oli di alta qualità. La maggior parte degli oli può essere utilizzata per diffusione, ma la pratica terapeutica li vede impiegati anche per via orale o per uso locale come il massaggio che ne permette una buona assimilazione.

Per la stagione invernale l’oe dell’albero del tè e dell’origano potrebbero essere dei validi alleati come antibatterici e antivirali nonché come stimolanti per le difese immunitarie. L’oe di menta piperita ha invece proprietà analgesiche ma anche toniche e stimolanti, attenzione non va mai usato su zone estese a causa della reazione di freddo che provoca. L’oe di lavanda spigo calma le punture d’insetto e le irritazioni, allevia le scottature e aiuta la cicatrizzazione delle piaghe. L’oe di limone purifica gli ambienti, è un valido drenaggio per il fegato e aiuta ad eliminare le tossine, ma soprattutto facilità la digestione…da tenere a portata di mano in previsione del Natale!!!

Farmacia Tre Colombine della Farmacia San Gaetano s.n.c.

Dott.sse Maddalena e Patrizia Zanetti

-Via Leopoldo Baruchello, 30 – ROVIGO

tel.0425/412038 Piazza Risorgimento 21 – Lendinara (Ro)

tel. 0425/641026 – www.farmaciatrecolombine.it

Le più lette