Home Trevigiano Treviso Ovest Istrana: “Stiamo procedendo a piccoli passi verso i nostri obiettivi”

Istrana: “Stiamo procedendo a piccoli passi verso i nostri obiettivi”

Le questioni aperte riguardano soprattutto le scuole e lo spostamento del magazzino comunale per il quale si sta definendo l’area di costruzione, vicino all’ecocentro

“Stiamo procedendo a piccoli passi verso i nostri obiettivi. Io sono molto soddisfatta, poi le minoranze hanno da ridire perché i risultati tardano ad arrivare ma quando i progetti sono tanti ed ampi ci vuole il giusto tempo. È chiaro che con piccoli passetti non si riesce a vedere ancora la fine del progetto”.

Con queste parole la sindaca Maria Grazia Gasparini fa un po’ il punto della situazione sul le opere principali che l’amministrazione sta portando avanti all’interno del territorio. Tra i punti nevralgici continua a rimanere la questione delle scuole annessa ora allo spostamento del magazzino comunale per il quale ci sono importanti passi avanti con la definizione dell’area di costruzione.

“Verrà costruito vicino all’ecocentro su un terreno già di proprietà del Comune ma il diritto di superficie era stato ceduto a Contarina per un eventuale ampliamento dello stesso centro di raccolta – afferma la sindaca – Abbiamo chiesto se era possibile che tornasse al comune e ci dato l’ok. Ora dovremmo costruirlo su quell’area di 3mila metri quadrati ed entro il 31 dicembre assegnare l’incarico di progettazione”. Tra i nodi anche il palazzetto che vedrà una chiusura durante il periodo estivo per permettere i lavori di manutenzione e far fronte al problema delle infiltrazioni d’acqua. “Il palazzetto ha delle forti infiltrazioni d’acqua e anche ora con le ultime piogge la cosa è insostenibile.

Si cerca di tamponare ma deve essere rifatto un lavoro di efficentamento unito a quello energetico – afferma la sindaca – Lavori da giugno a settembre, periodo nel quale ci sono i centri estivi e stiamo pensando a come organizzarli. La volontà è quello di garantire il servizio”. Continuano i lavori anche sul sottopasso. Dopo lo smussamento dell’angolo del muretto in via Risorgimento, ora si procederà con i lavori di spostamento del sifone in via Fratelli Bandiera. Spostamento che potrebbe avvenire già a febbraio andando così a risolvere definitivamente i problemi della viabilità nato in seguito alla costruzione del sottopasso.

Lucia Russo

Le più lette