Home Veneziano Miranese Sud Mirano: “Un sentiero dell’Unione” per unire Ballò e Scaltenigo

Mirano: “Un sentiero dell’Unione” per unire Ballò e Scaltenigo

Inaugurata una pista ciclabile di circa 200 metri tra la scuola Carducci e l’attuale centro civico

Una ciclabile nel nome di Ivana Cagnin, la presidente del comitato “Viabilità Sicura” mancata a inizio d’anno. Era stata, con il gruppo di cittadini oggi presieduto da Adriano Cazzin, tra le più convinte sostenitrici della pista tra via Trevisan e la chiesa, inaugurata nelle scorse settimane dalla sindaca Maria Rosa Pavanello e dal vice Giuseppe Salviato. In prima fila proprio il comitato, per quello che Pavanello ha definito: “Un intervento in condivisione tra Comune e cittadini, che lo avevano proposto per mettere in sicurezza l’incrocio centrale del paese”.

Il percorso, circa 200 metri immersi nel bosco tra la scuola Carducci e l’ex plesso scolastico, oggi centro civico, è costato 94mila euro e permette di camminare e pedalare in sicurezza lontano dalla strada, evitando il pericoloso semaforo tra via Scaltenigo-Ballò e via Caltana. Ma soprattutto, come ha ricordato Salviato: “E’ il primo passo di un periodo di grandi ciclabili per Scaltenigo: approvate e stanziati i fondi per quella di via Scaltenigo (altra grande battaglia vinta da Ivana Cagnin, ndr) e per via Caltana, dal centro fino alla Madonna Mora”. Pavanello, che ha ricordato come la ciclabile sia stata realizzata abbattendo solo due alberi del bosco tra i due plessi, per giunta con la previsione di interventi compensativi.

La sindaca ha anche ricordato che presto verrà riaperto il passaggio di collegamento sul retro del centro civico e che la nuova ciclabile avrà presto pure un’illuminazione, con il completamento dell’impianto previsto per il mese prossimo. “Se offriamo piste fruibili – ha aggiunto Salviato – anche vicino alle abitazioni e non solo per le scampagnate domenicali, forse potremmo pensare di togliere qualche auto dalle strade”. Commosso Cazzin, che ha proposto il nome da dare al piccolo ma significativo tratto di ciclabile “Sentiero dell’unione – ha detto – perché finalmente abbiamo collegato Ballò con Scaltenigo in sicurezza”.

Filippo De Gaspari

Le più lette