Home Rodigino Adria Adria: Niccolò Paganin campione a L’Eredità

Adria: Niccolò Paganin campione a L’Eredità

Il giovane adriese, laureato in giurisprudenza, ha partecipato al quiz televisivo in onda su Rai Uno, restando in gioco per ben sei puntate consecutive: così è diventato famoso in città

Niccolò Paganin, trentunenne di Adria, si è laurato a fine anno campione partecipando per sei puntate consecutive a “L’Eredità”, il noto quiz televisivo di Rai Uno, condotto da Flavio Insinna. Il programma è realizzato a Roma presso gli studi televisivi “Fabrizio Frizzi” (ex Dear).

Il giovane è laureato in giurisprudenza, per quattro anni ha frequentato anche il conservatorio “Buzzolla”, sa suonare violino e pianoforte, sin da bambino è un divoratore di libri. Profondo cultore di storia antica, è una delle guide del museo diocesano della Cattedrale, collabora con diversi sodalizi artistici e culturali e sta scrivendo anche i testi per un brano popolare che sarà eseguito prossimamente dai “Bontemponi”, il gruppo folkoristico di Bottrighe. È presentatore e conduttore in svariate manifestazioni. Ha recitato nell’ambito del laboratorio di teatro antico al liceo classico “Bocchi” e ha preso parte, in veste di attore ai recenti tre film della regista Anita Gallimberti. Niccolò ha superato diverse prove in sfida con tanti concorrenti riuscendo ad accedere alla fase finale del gioco “La Ghigliottina” diventando quindi campione dopo cinque puntate.

Come è stata l’esperienza? “Unica ed esilarante, ma soprattutto di grande formazione personale e umana, in quanto il clima di emozione e di novità del luogo è stato mitigato dall’accoglienza dello staff dietro le quinte”.

Ti sei trovato bene negli studi della Rai? “Nessuno può immaginare come il team costituito dagli autori del programma, dai tecnici che accolgono i concorrenti prima della messa in onda, dai costumisti, dai truccatori e parrucchieri, dai microfonisti e da tutto il personale di studio e soprattutto dalle “professoresse” e dal presentatore Flavio Insinna siano una grande squadra che collabora per mettere i concorrenti subito a proprio agio. È proprio una grande “famiglia” che sa accogliere e mettere a proprio agio i concorrenti suggerendo e invitando a partecipare con molta distensione dell’animo, un pizzico di originalità e una sana dose di divertimento”.

Il pubblico ti ha gradito molto, non solo per la tua cultura, ma anche per la tua naturale simpatia. “Ho seguito infatti alla lettera i loro consigli e durante le puntate trasmesse ho cercato di fare uscire la parte più cordiale e autoironica di me stesso, sapendo che la partecipazione ad un quiz televisivo consiste nel sapere coniugare sia la prontezza nell’esternare la divulgazione degli argomenti richiesti dalle domande sia nell’abilità di “fare spettacolo”, secondo le esigenze del pubblico in studio e a casa”.

Paganin campione senza denaro, cosa rimane? “Preziosa e autentica “Eredità” sarà proprio il bagaglio di relazioni e amicizie strette durante la settimana trascorsa nella capitale che nonostante la vincita sfuggita dalle “dita” (la parola promuniciata da Paganin è stata digitare, ndr) sarà un vero tesoro da custodire per le esperienze future”.

 

Le più lette