Apre a Scorzè in villa Toffolo la nuova farmacia di Cappella

Il Comune ha affittato il piano terra in via Moglianese, sopra resta la sede della Pro Loco

Arriva la nuova e attesa farmacia a Cappella di Scorzè. Sarà aperta e già operativa a cavallo tra la fine e l’inizio dell’anno nuovo in villa Toffolo, edificio di proprietà del Comune in via Moglianese 33.

L’apertura di una nuova farmacia per rispondere alle esigenze dei cittadini di Cappella era da tempo nei piani dell’amministrazione comunale, già in programma infatti con la giunta guidata dal sindaco Giovanni Battista Mestriner. Uno dei problemi che si erano presentati però era che si faticava a trovare una locazione adatta e che rispondesse bene a tutte le necessità, anche di spazio, che l’avvio di una nuova attività rivolta al pubblico comporta.

La soluzione è arrivata con l’individuazione di villa Toffolo, la posizione è infatti piuttosto centrale, di facile accesso: la nuova farmacia potrà rappresentare anche una buona occasione per il rilancio della frazione, per la rivitalizzazione del centro, ma anche per l’aumento della qualità della vita dei residenti. Negli ultimi anni infatti le farmacie si configurano sempre più come attività che oltre alla vendita di farmaci, assicurano anche servizi utili, come ad esempio la misurazione della pressione, o esami vari con la presenza di personale sanitario.

Il nuovo esercizio aprirà al piano terra di villa Toffolo, mentre al primo piano resterà invece la sede Pro Loco di Scorzè. Dal 1999 a oggi, quando la villa acquisita dall’amministrazione comunale era stata completamente ristrutturata a cura dell’architetto Fiorenzo Pesce, la struttura era stata adibita in particolar modo ad usi culturali e a scopo sociale. La ditta “Farmacia San Giovanni snc dei dottori Marco Trentin e Claudia Rosin”, dopo aver partecipato ed essersi aggiudicata il bando di concorso pubblico per l’assegnazione delle sedi farmaceutiche disponibili per il privato esercizio in Regione Veneto, ha sottoscritto così un contratto di locazione con l’amministrazione comunale.

Dopo una serie di interventi strutturali minimi, tra cui l’adeguamento dell’impianto elettrico e la sistemazione dei vari accessi, per rendere idoneo il locale, lavori comunque conclusi già nel mese di novembre, la tempistica in vista dell’apertura prevede solo un’altra ventina di giorni circa necessari per l’allestimento degli arredi, delle varie scaffalature e il posizionamento dei prodotti. La farmacia dunque entrerà regolarmente in servizio nelle prossime settimane.

Elena Callegaro

Lascia un commento