Home Padovano Piovese Asilo di S.Anna di Piove di Sacco nuova gestione all’insegna della continuità

Asilo di S.Anna di Piove di Sacco nuova gestione all’insegna della continuità

Cambio di gestore all’asilo nido comunale “Cesare Trincanato” di via Mastellaro nel quartiere di Sant’Anna. A seguito della scadenza naturale della concessione è stato indetto un nuovo bando di gara che alla fine ha visto come aggiudicataria la Cosep società cooperativa sociale di Padova che è andata così a sostituire la Codess. La nuova concessione (che un valore sugli 800 mila euro) ha durata sempre di tre anni. Per chi usufruisce del servizio comunque non cambierà molto visto che tutto il personale, educatrici comprese, rimarrà lo stesso.

“Ringraziamo il concessionario uscente – ha dichiarato l’assessore al Sociale Paola Ranzato – con il quale siamo riusciti a risollevare le sorti di una realtà che all’inizio del primo mandato avevamo preso in una situazione difficile. Con il nuovo gestore i presupposti sono positivi, all’insegna della continuità”.

L’asilo può accogliere fino a quarantotto bambini dai tre mesi ai tre anni, con le iscrizioni e gli inserimenti sempre aperti, da settembre a luglio dell’anno successivo. “Da quando ci siamo insediati – ricorda la Ranzato – è stato intrapreso un lavoro importante di riqualificazione. Avevamo ereditato una realtà con pochi iscritti che rischiava la chiusura, ora da qualche anno lavora a pieno regime e con un alto tasso di gradimento dei genitori”. Un miglioramento che è passato attraverso una serie di passaggi intermedi.

“Per prima cosa – spiega l’assessore – abbiamo rilanciato le iscrizioni che sono raddoppiate. Siamo intervenuti sulle modalità del contributo erogato dal Comune che è passato da fisso a legato al numero degli iscritti. Un incentivo quindi a offrire un servizio interessante, che ha permesso di ridurre da subito le uscite per le casse di palazzo Jappelli. Siamo riusciti ad arrivare a risparmiare circa 200 mila euro l’anno. Il secondo step è stato poi quello di lavorare sulla qualità del servizio, andando incontro maggiormente alle necessità delle famiglie. E’ stato fatto un grande lavoro per modulare la frequenza per orari e giornate”.

Alessandro Cesarato

Le più lette