Home Veneziano Cavarzere “Brusavecia” tra tradizione e novità: Rottanova spopola

“Brusavecia” tra tradizione e novità: Rottanova spopola

Successo della tradizionale manifestazione nella frazione di Cavarzere: canti, paramotori, fuochi d’artificio, falò e contest fotografici per festeggiare l’Epifania 2020

Pubblico numerosissimo quello che ha partecipato ai festeggiamenti del tradizionale “Brusavecia” a Rottanova lo scorso 6 gennaio, riempiendo tutte le vie della frazione di Cavarzere. La manifestazione, organizzata dal Comitato cittadino locale insieme al Comune e all’Avis di Cavarzere, è iniziata alle 15.30 con il mercatino in piazza, accompagnato dall’arrivo dei Re Magi e degli zampognari che hanno rallegrato l’atmosfera con la loro musica.

Per l’occasione, si è esibito anche il coro dei giovani di Rottanova, che ha anticipato la tradizionale premiazione dei presepi. Presenti anche la befana e il “bombasin”, che hanno intrattenuto i presenti anche con le 500 calze consegnate ai bambini durante la giornata. Il vero spettacolo però è iniziato dalle ore 18.30, quanto dopo l’estrazione alla lotteria e i fuochi d’artificio i giovani arcieri del gruppo di Monselice hanno scoccato le prime frecce incendiate per bruciare la “vecia”.

Quest’anno l’evento è migliorato sul piano organizzativo, al punto che sono state introdotte anche numerose novità: a riprendere il tutto, un drone, che ha scattato foto e girato video della festa dall’alto. Nel cielo di Rottanova, sopra le teste dei presenti, ha volato anche un paramotore, dal quale un “vecio” e una “vecia” hanno lanciato caramelle ai bambini. È stato inoltre indetto un contest fotografico per chiunque ha scattato una foto alla “vecia”: chi guadagnerà più “mi piace” sulla pagina Facebook del comitato, condividendo la propria foto entro il 12 gennaio, sarà il vincitore del concorso. Il premio sarà una cena per due persone (o una famiglia) al ferragosto rottanovano 2020.

Un successo, dunque, del quale Graziano Gambin, presidente del Comitato cittadino della frazione, non può che dirsi entusiasta.

Le più lette