Home Padovano Camposampierese Ovest Campodarsego: da Bcc Roma aiuti alle associazioni

Campodarsego: da Bcc Roma aiuti alle associazioni

Il presidente Liberati: “Lo scorso anno sono stati erogati 235 mila euro in beneficenza e promozione sociale, per un totale di 313 interventi a favore di enti e associazioni locali”

Bcc Roma all’insegna della solidarietà. Nel corso del tradizionale concerto, organizzato per i mille soci dello storico istituto di credito all’Alta Forum di Campodarsego, la Banca ha consegnato dei contributi a favore di due organizzazioni locali impegnate nell’assistenza sociale. Si tratta del Club Ignoranti di Padova, con un progetto dedicato alla ricerca sulla neurofibromatosi condotta dall’associazione Linfa e del il Gruppo R cooperativa sociale, per una serie di attività contro la violenza di genere.

Il concerto si è aperto nel segno della grande musica con la Fanfara del Terzo reggimento Carabinieri Lombardia. Uno spettacolo unico al quale hanno assistito sindaci, autorità civili e militari del territorio. La Fanfara, guidata dal maresciallo capo Andrea Bagnolo, ha eseguito brani musicali della tradizione e brani moderni riarrangiati, “con l’intento di sottolineare l’impegno e il valore messi in campo ogni giorno dall’Arma a tutela del senso di sicurezza sociale”, come ha evidenziato nel suo intervento di saluto il comandante provinciale dei Carabinieri di Padova, il colonnello Luigi Manzini.

Il presidente della Bcc Roma, Francesco Liberati, ha voluto sottolineare il fatto che “la Banca può continuare a sostenere le organizzazioni sociali anche attraverso il ruolo dei comitati locali dei soci. In Veneto lo scorso anno – ha detto il presidente – sono stati erogati 235 mila euro in beneficenza e promozione sociale, per un totale di 313 interventi a favore di enti e associazioni locali”.

Al momento sono attivi tre comitati locali, con sedi a Campodarsego, San Martino di Lupari e Borgoricco. A fine anno è stato istituito un ulteriore comitato per l’area Veneto ovest. “Questo è stato possibile grazie a risultati aziendali più che confortanti – ha concluso Liberati -: la nostra banca dopo un positivo primo semestre di bilancio, chiuderà l’esercizio 2019 con un utile finale in linea con quello dello scorso anno. In Veneto avvertiamo un clima positivo nei confronti della Banca. Questo ci ripaga del grande impegno dedicato al progetto di rilancio del credito cooperativo attraverso le 38 agenzie nelle aree di nostro riferimento nel territorio regionale”.

Nicoletta Masetto

Le più lette