Home Veneziano Cavarzere Case Ater, sindaco di Cavarzere: “Il passo indietro di Zaia dimostra che...

Case Ater, sindaco di Cavarzere: “Il passo indietro di Zaia dimostra che avevano sbagliato”

Un sospiro di sollievo, ma non troppo, per quanto riguarda il caso degli alloggi Ater che nei mesi scorsi hanno creato proteste generalizzate per la revisione dei requisiti di accesso da parte la Regione.

Nelle scorse settimane la giunta di Luca Zaia ha infatti rivisto alcuni punti particolarmente critici. Il consiglio regionale ha così approvato l’innalzamento delle soglie di reddito per il diritto alla permanenza nell’alloggio (35.000 euro per gli assegnatari pre legge 2017, 26.000 euro per quelli post legge) e ulteriori tutele per gli anziani over 65 e i nuclei familiari con disabili o persone non autosufficienti.

“Bene che la Regione abbia modificato finalmente questa legge assurda – è il commento del sindaco di Cavarzere  Henri Tommasi -. Finalmente dopo tutte le proteste si sono che avevano scritto una legge totalmente sbagliata. Zaia ha fatto un bel retromarcia cambiando vari punti della normativa”. Ma Tommasi avverte: “Non siamo completamente soddisfatti, ma almeno il fatto che siano intervenuti è la dimostrazione che avevano totalmente sbagliato la direzione, rischiando di mettere sul lastrico intere famiglie e andando ad annullare il senso dell’ediliiza residenziale e la politica abitativa nel territorio”.

Impronta - Arredi su misura

Le più lette