Home Padovano Bassa Padovana Este: tecnologia, ambiente e spettacolo

Este: tecnologia, ambiente e spettacolo

Natura, ambiente, robotica, ma anche musica e teatro. E’ quanto offrono i laboratori in partenza la settimana prossima nell’ambito del progetto “4H – Scaliamo il futuro”, realtà che vede come capofila la Fondazione Irea con il Comune di Este. Da lunedì prossimo scatteranno gli otto laboratori riservati agli alunni delle scuole medie “Carducci” di Este e Baone, completamente gratuiti e dedicati alla creatività dei giovani studenti. Otto, appunto, sono le proposte.

“Natura e ambiente”, con Alice Furlan, fornirà una serie di istruzioni per un uso rispettoso del nostro pianeta, mentre con “Albero dei talenti” ci si voterà al teatro con la brillante guida di Rosita Barbato. Fabio Camilloni proporrà un viaggio tra i frutti della terra con il percorso degli “Orti didattici”, Alice Giacomin proverà a scovare giovani archeologi grazie a “Crescere al Museo”, come Lodovico Ottoboni, alla caccia di giovani reporter del futuro con “Atelier digitali”. E ancora: Matteo Berton porterà alla scoperta dell’intelligenza artificiale con “Robotica”, Alberto Polato farà sperimentare ritmo ed emozioni con “Drum circle” e infine Paolo Forgia stuzzicherà i palati con “Manfre-Chef”.

Tutti i corsi si tengono nel pomeriggio (con orari variabili a seconda del laboratorio) tra scuola Carducci, Fondazione Santa Tecla, Museo Nazionale Atestino e Cfp Manfredini. Gli incontri si tengono in giorni diversi della settimana – dunque è possibile iscriversi anche a più attività – e occupano due cicli: da febbraio a marzo e da aprile a maggio.

Il termine delle iscrizioni, inizialmente fissato per oggi, è stato posticipato a venerdì 31 gennaio. Per aderire è sufficiente restituire il modulo consegnato ad ogni studente del “Carducci”, via mail a 4h@morinipedrina.it oppure presso gli uffici della Fondazione Irea in viale Fiume 51-53 (dalle 8.30 alle 15.30). Per qualsiasi informazione o richiesta è possibile contattare lo 0429-602674 o scrivere alla mail sopra indicata.

Il progetto “4H – Scaliamo il futuro”, finanziato dal Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile (la cui attuazione è affidata all’impresa sociale Con i Bambini), si propone di intervenire sulla povertà educativa creando una comunità educante nel territorio dell’Estense. Le 4 h stanno per Human, Hub, Hotspot, Help: quattro parole chiave su cui si basa il progetto che ha l’obiettivo di promuovere il benessere dei giovani nella fascia di età che va dagli 11 ai 14 anni. I laboratori che partiranno la settimana prossima sono solo una delle numerose iniziative che “4H” sta portando nel territorio della Bassa padovana.

Le più lette