Home Padovano Camposampierese Ovest “La strada che migliorerà la viabilità a Campodarsego”

“La strada che migliorerà la viabilità a Campodarsego”

Nonostante le perplessità mostrate dai residenti per l’inevitabile aumento del traffico in una via residenziale, è stato approvato il progetto definitivo per realizzare la strada di collegamento al Parco del Santo

Parco del Santo, arriva la strada di collegamento. È stato approvato il progetto esecutivo della nuova strada di collegamento al parco del Santo. L’opera, finanziata con 267 mila euro derivati dall’avanzo di amministrazione previsto dall’elenco annuale delle opere pubbliche, era stata in parte contestata dai cittadini che avevano sollevato dubbi e perplessità.

“Il collegamento cambierà il quartiere che risulterà stravolto nella sua identità”, era stata la preoccupazione di alcuni residenti del Parco del Santo, all’indomani dell’apertura dello sbocco di via De Gasperi su via Antoniana. Alcuni di loro avevano costituito il comitato “No traffico”.

Attraverso una raccolta firme avevano chiesto al Comune di adottare misure più restrittive che potessero contenere il flusso di traffico che si sarebbe venuto a creare lungo la bretella, oltre ad assicurare ai residenti uno sbocco verso le zone limitrofe in sicurezza. Secondo il Comitato, il prolungamento di via De Gasperi con l’uscita su via Pioga era destinato a creare un percorso rettilineo di un chilometro, con le case a filo e i parcheggi perpendicolari, stravolgendo così quartieri nati in un contesto residenziale tranquillo e silenzioso, senza traffico di attraversamento non residenziale. A mettere i puntini sulle “i” è l’assessore ai lavori, Valter Gallo: “Questa strada difficilmente si trasformerà in una camionabile – ribadisce -. Il progetto non è stato approvato da questa amministrazione.

Il primo risale al 1999, confermato poi nel 2007. All’epoca era previsto un insediamento di circa 300 unità abitative, vale a dire una media di almeno 600 nuovi autoveicoli. Oltre a quello su via Pioga erano stati progettati altri collegamenti tra via Antoniana e le strade contigue, come quella su via Verdi. Appena recuperati i soldi, abbiamo provveduto ad investirli in questo progetto che non abbiamo modificato: lo abbiamo, infatti, ritenuto migliorativo per la viabilità e la qualità di vita dei residenti, grazie all’efficace intervento del nostro ufficio tecnico”. L’atto finale è quello della recente approvazione del progetto definitivo ed esecutivo relativo ai lavori di realizzazione della nuova strada. “Si tratta – conclude Gallo -, della terza grande opera messa in cantiere dalla nostra amministrazione”.

Nicoletta Masetto

Le più lette