Home Rodigino Rovigo Nuovo manto stradale a Mardimago dopo le richieste dei residenti

Nuovo manto stradale a Mardimago dopo le richieste dei residenti

Appena terminati i lavori, si accende subito la polemica con il vicino comune di San Martino di Venezze sull’utilizzo e sfruttamento della viabilità comunale

A Mardimago su viale dei Mille, dopo che alcuni residenti avevano tracciato gli interventi da fare per il rifacimento del manto stradale e dopo un controllo che rilevava come il tratto più disastrato non fosse stato considerato, ecco arrivare la bella sorpresa.

“Chiesti i chiarimenti del caso in merito e avendo avuto risposte evasive, rassegnati eravamo già pronti ad ostacolare i lavori, quando invece di sera, con grande sorpresa, abbiamo trovato il tratto citato completamente rifatto, con grande soddisfazione degli abitanti – afferma Giuliano Bernardinello, presidente del comitato civico Vivi Mardimago – Non sindachiamo e tralasciamo, l’importante per noi è il risultato. Il comitato è grato a questa amministrazione comunale per la sensibilità e professionalità dimostrata, in particolare al sindaco Edoardo Gaffeo, per avere mantenuto la parola data. Questo è di buon auspicio, per una buona collaborazione delle parti”.

Nemmeno il tempo di gioire, che subito si è riaccesa la polemica con il vicino Comune di San Martino di Venezze. “Fermo restando che ogni Comune ha il diritto e dovere di tutelare e salvaguardare il proprio territorio, non è coerente usare pesi e misure diverse secondo la convenienza – prosegue Bernardinello -. Il sindaco di San Martino, Vinicio Piasentini, è intervenuto in merito al ristoro dei danni per il passaggio dei camion di Ecoambiente. Riteniamo opportuno che qualora venga accordato, altrettanto debba fare il sindaco di Rovigo, nei confronti del Comune di San Martino di Venezze, che ha consentito, com’è in suo diritto, l’insediamento di attività artigianali e industriali nel proprio territorio, senza considerare però che ha dato per scontato l’utilizzo e lo sfruttamento della viabilità comunale di Rovigo, che vede viale dei Mille, come accesso quasi esclusivo alle attività del Comune rivierasco”.

Marco Scarazzatti

Le più lette