Home Trevigiano Treviso Ovest Palestra all’aperto a Quinto? L’idea traballa

Palestra all’aperto a Quinto? L’idea traballa

Il Comune: “Noi comunque pronti a partire non appena ci sarà la copertura economica”. Progetto da 40mila euro

Traballa il progetto per la realizzazione di una grande palestra a cielo aperto lungo il percorso della Treviso-Ostiglia. Già dalla scorsa estate il Comune ha messo nero su bianco un piano che prevede l’installazione di una serie di attrezzature in un’area di circa 2mila metri quadrati. Al momento lungo il tratto trevigiano dell’ex ferrovia non esiste nulla del genere. Ma il quadro economico non è ancora definito. L’intervento vale circa 40mila euro. Il municipio puntava a mettere sul piatto 10mila euro e a recuperare il resto attraverso un finanziamento regionale per il miglioramento delle aree dedicate all’attività sportiva. Ad oggi, però, questo non è ancora sicuro.

“Noi comunque siamo pronti a partire – assicura Mauro Dal Zilio, vicesindaco e assessore ai Lavori pubblici –. Non appena ci sarà la copertura inizieremo a realizzare la palestra all’aperto”. L’obiettivo è installare attrezzature per l’attività fisica appositamente costruite per essere collocate all’esterno: si va dalle ellittiche alle piattaforme per i piegamenti addominali, fino alle macchine per i pettorali e per il rinforzo delle gambe. Ovviamente l’accesso sarebbe gratuito.

La nuova palestra a cielo aperto diventerebbe un punto di attrazione praticamente unico nel percorso trevigiano della Treviso-Ostiglia. Sempre a Quinto, si lavora anche per creare un punto di ristoro nella zona della vecchia stazione dei treni. Lo stabile è di proprietà privata. E’ stato acquisito da una persona che era nata proprio tra quelle mura. Poco distante dal fabbricato, però, sorgono dei vecchi magazzini. Sono questi che a breve potrebbero essere trasformati in una sorta di bar a servizio dei cicloturisti.

Mauro Favaro

Le più lette