Home Veneziano Riviera del Brenta Parte la richiesta per la realizzazione di un ecocentro in via Maestri...

Parte la richiesta per la realizzazione di un ecocentro in via Maestri del Lavoro a Gambarare

Un nuovo ecocentro nell’area di via Maestri del Lavoro a Gambarare di Mira. È questa la richiesta emersa in consiglio comunale il mese scorso. L’ecocentro potrà diventare anche un punto di riferimento per i comuni limitrofi, non solo per Mira. A rimarcare la necessità di un’area di raccolta dei rifiuti ingombranti con gli eco mobili sono i dati relativi emersi per questa sezione di rifiuti. Di rifiuti ingombranti ne sono stati raccolti 182,5 tonnellate, una considerevole quantità, e proprio per questo si punta alla realizzazione di un ecocentro simile ad esempio a quello che si trova a Noale.

Il Comune di Mira farà richiesta alla municipalizzata Veritas, di un business plan e dell’indicazione di un luogo dove collocare il nuovo ecocentro. Intanto gli ecomobili per la raccolta del verde e ramaglie, dopo la partenza di un anno fa, passeranno da 40 a 19 uscite, mentre saranno potenziati i servizi in via della Stazione ad Oriago ed in via Oberdan a Mira Taglio. Si tratta insomma di un vero e proprio assestamento del sistema di raccolta porta a porta.

Un sistema che aveva portato con l’amministrazione grillina, quando era stato appena avviato diversi anni fa, tante polemiche sia nel capoluogo che nelle altre frazioni di Oriago, Gambarare, Marano, Malcontenta, Borbiago e Mira Porte. Ora bisognerà aspettare l’accogliemento della domanda da parte di Veritas.

Alessandro Abbadir

Le più lette