Home Veneziano Cavarzere Tosello (Fratelli d’Italia) all’attacco dell’amministrazione di Cavarzere

Tosello (Fratelli d’Italia) all’attacco dell’amministrazione di Cavarzere

È un attacco a tutto tondo all’amministrazione Tommasi quello messo a segno da Riccardo Tosello, membro del direttivo di Fratelli d’Italia per la provincia di Venezia con delega alla consulta al sociale. A partire dalla mancata fusione con il comune di Cona, “che purtroppo la citata miopia di alcuni sindaci ha vanificato”. Tosello sottolinea che la fusione avrebbe potuto “potenziare la struttura artigianale, industriale, agricola di questo territorio basso veneziano che solo con la forza dell’unione poteva sperare in un forte sviluppo”.

Miopia anche nel servizio culturale, secondo il membro del direttivo FdI, “dove tutto sembra autoreferenziale, atto solo ad appagare l’ego di questo o quell’assessore, o di questo e quell’altro gruppo. Non parlo del teatro, dove il sistema funziona solo grazie ad una grossa sponsorizzazione della LNG (tra l’altro ottenuto durante un sindaco di centrodestra) ma di tutto il resto – accusa -. Cioè di una cultura generalista insussistente, un progetto culturale della città che non c’è, una produzione culturale rivolta a qualche centinaia di cittadini escludendo gli altri che non si identificano in quello che viene proposto o in questo o quel pensiero”.

“Io auspico e mi prodigherò in futuro per una ‘cultura dialetticamente ed eticamente corretta’ – annuncia Tosello – che possa essere il germe di un percorso culturale diversamente arcobalenico per un rinascimento culturale cavarzerano con nuove voci, nuovi volti, nuovi pensieri da aggiungere a quelli già storicamente declinati dalla storia”. E conclude: “Vorrei una cultura che venga in aiuto al commercio ed al turismo, vorrei una cultura di, e, sulla piazza e non ermeticamente chiusa in alcune menti camaleontiche. Un sogno? Forse, ma i cavarzerani diversamente e sinistramente allineati sanno bene dove esiste la verità e la bontà dei pensieri culturalmente validi”.

Gaia Ferrarese

Le più lette