Home Veneziano Cavarzere Cavarzere Munari: “Tempo di cambiare rotta, sono molti i nervi scoperti”

Cavarzere Munari: “Tempo di cambiare rotta, sono molti i nervi scoperti”

È secco il giudizio di Pierfrancesco Munari, consigliere leghista di Cavarzere, sull'amministrazione Tommasi.

Pierfrancesco Munari -
Pierfrancesco Munari, Consigliere Leghista del Comune di Cavarzere

“Se un paziente è malato grave non gli si dà l’aspirina, ma una cura ben più forte. O si cambia la rotta oppure i prossimi mesi che portano alle elezioni comunali saranno un bagno di sangue per il territorio di Cavarzere”.

“Sono molti i nervi scoperti, ai quali l’amministrazione non ha saputo dare risposta” inizia Munari, consigliere di minoranza nel Comune di Cavarzere, che cita come primo punto quello dell’isolamento dei residenti di Baggiolina: “Non si sa ancora niente sulla riapertura del ponte, e intanto i cittadini subiscono gravi disagi” sottolinea Munari, che passa poi alla querelle con Chioggia per quanto riguarda la deviazione del traffico pesante ipotizzata su Cavarzere per la chiusura di un ponte. “Il sindaco ha dichiarato di non essere stato informato e questo è grave. Lo invito a prendere la macchina e ad andare a sedersi ai tavoli che contano, a quelli dove si prendono le decisioni, così da evitare che il territorio debba subirle passivamente”. E poi la fusione, un’occasione persa da parte dell’amministrazione che, secondo il consigliere, “pensa solo alla stagione lirica e non a risolvere i problemi del paese”.

E aggiunge: “Più volte il sindaco ha detto che la fusione doveva essere il culmine di un processo, avviato attraverso una prima condivisione di servizi. Ma due anni sono passati e niente di tutto ciò è stato fatto, nessun percorso avviato con Chioggia e Cona. Di fusione in sostanza si è parlato solo quando la minoranza lo ha sollecitato, mettendo in evidenza le sue mancanze”. “Purtroppo questa amministrazione non sa dare risposte” conclude Munari.

Impronta - Arredi su misura

Le più lette