Home Veneziano Chioggia Chioggia, la prima squadra conquista la serie D1

Chioggia, la prima squadra conquista la serie D1

Chioggia ci vorrebbe una sede unica, una club house e una palestra, da soli non ce la possiamo fare”

I campioni di tennis del club di Chioggia

Nel 2019 la prima squadra del circolo tennistico di Chioggia è riuscita a centrare la promozione alla categoria superiore e nel 2020 parteciperà al campionato di serie D1. Si può dire che sta dando i propri frutti il lavoro dei maestri Eugenio Cester e Bellotto Andrea Bellotto, nomi che ormai da decenni hanno imparato a conoscere tutti i cittadini clodiensi che si sono avvicinati a questo sport. Il Tennis Club Chioggia è ormai una realtà consolidata presso il territorio chioggiotto, avendo iniziato la propria attività nel lontano 1971.

Dopo l’exploit iniziale di iscrizioni, la crisi nazionale del tennis di inizio anni ‘90 (non emergevano giovani talenti che avvicinassero la gente a questo sport) si fece sentire anche in laguna. Per fortuna negli ultimi 10 anni, grazie a un Consiglio direttivo giovane e rinnovato presieduto da Riccardo Bullo e Michele Spinello, il circolo ha ripreso vitalità ed ora può contare su due sedi con quattro campi, due in terra battuta e due in sintetico. I quattro campi sono coperti durante la stagione invernale. In particolare sui campi in erba sintetica viene prevalentemente svolta la scuola tennis, che conta un centinaio di bambini con età dai 5 anni ai 18 anni.

Menzione particolare meritano i giovani che negli ultimi anni si stanno distinguendo in numerosi tornei nazionali: Edoardo Donaggio, Federico Boscolo e Andrea Marangon, tutti appartenenti al “vivaio chioggiotto”. Il circolo, oltre all’attività a livello agonistico, consente l’attività amatoriale, con circa 100 soci e corsi per tutti i livelli ed età. “Faccio il presidente da 4 anni” – racconta Bullo – ma sono inserito nei vari direttivi del circolo da molto più tempo. Si può dire che sono nato presso il Tennis club Chioggia in quanto ho iniziato a giocare nel 1973, facendo tutto il percorso: della scuola tennis alla dirigenza”. Un appello all’ Amministrazione comunale per lo sviluppo del movimento tennistico clodiense: “Fare il presidente di una associazione sportiva nel territorio chioggiotto non è semplice, questo per mancanza di infrastrutture. Per quanto riguarda il nostro circolo, vista la continua richiesta di iscrizioni sia alla scuola (ma anche di appassionati che vogliono noleggiare le strutture) ci sarebbe la necessità di avere una sede unica con i quattro campi adiacenti, una club house e una palestra dove poter fare preparazione atletica; solo con le nostre forze difficilmente ce la possiamo fare”.

Luca Rapacciuolo

Lotta al tabagismo, Cuore Amico di Chioggia raddoppia

Le più lette