Home Padovano Conselvano Continua a crescere il Controllo del vicinato di Agna

Continua a crescere il Controllo del vicinato di Agna

Prossimamente verrà attivato in tre nuovi quartieri

Il progetto del Controllo del vicinato ad Agna continua a crescere dopo il successo dell’iniziativa nel quartiere Aldo Moro e via Veneto, quartiere molto popoloso con 800 persone residenti circa. In questa zona il Cdv è operativo dal settembre 2018 con circa una cinquantina di persone aderenti al progetto.

In questo quartiere il Responsabile e coordinatore è Alberto Falaguasta, che collabora direttamente con l’assessore alla sicurezza Roberto Forin, ottenendo ottimi risultati. Una zona attivata da pochi mesi è invece via Campagnon, che conta una ventina di iscritti ed è coordinata dal consigliere comunale Ferdinando Nolo.

Le zone coperte dal Controllo del vicinato vengono segnalate con appositi cartelli, allo scopo di comunicare a chiunque passi nell’area interessata che il vicinato è vigile e attento.

“Ora stiamo attivando i quartieri di via Don Marco Zen, via Mingoni e via De Gasperi – spiega il sindaco Gianluca Piva. La scorsa settimana abbiamo organizzato un incontro proprio con i residenti di questa zona e c’è stata una buonissima partecipazione e già una quindicina di persone aderenti”.

“Il Controllo del vicinato – prosegue Piva – è uno strumento di sicurezza urbana basato sulla partecipazione civica attiva dei cittadini ed in stretta collaborazione con le Forze dell’ordine e le istituzioni locali. L’obiettivo non è di creare sceriffi di quartiere, ci mancherebbe, ma di alzare il livello di attenzione quale strumenti di prevenzione per il nostro territorio. A tutti è richiesto di segnalare eventuali situazioni anomale – conclude Piva – favorendo lo sviluppo di una comunicazione efficace, veloce ed organizzata”. E il sindaco lancia lo slogan su Facebook: “Mettiamoci la faccia insieme! Aderisci al Controllo del vicinato”.

Le più lette