Home Veneziano Cavarzere Due appuntamenti a Cavarzere per celebrare il giorno del ricordo

Due appuntamenti a Cavarzere per celebrare il giorno del ricordo

L’amministrazione di Cavarzere ha organizzato degli incontri per ricordare la tragedia delle foibe

Paolo Fontolan
Paolo Fontolan

Il Giorno del Ricordo è una solennità civile nazionale che viene celebrata il 10 febbraio di ogni anno. Istituita con la legge 92 del 30 marzo 2004, essa ha lo scopo di «conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli Italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre degli Istriani, Fiumani e Dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale».

L’assessorato alla Cultura ed all’Istruzione della Città di Cavarzere organizza due appuntamenti “per celebrare degnamente la ricorrenza – spiega il vicesindaco di Cavarzere Paolo Fontolan – e far scoprire, specie ai più giovani, questa pagina tragica ed ancora poco conosciuta della storia italiana”.

Il primo appuntamento (destinato principalmente ai ragazzi delle nostre scuole) avrà luogo martedì 18 febbraio alle ore 11, quando il prof. Floriano Cosmi (socio dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia di Rovigo e vicepresidente del comitato storico-scientifico “Nino Bedendo”) tratterà il tema “Storie di Polesani in Istria e Dalmazia”.

Un secondo appuntamento avrà luogo invece giovedì 20 febbraio alle ore 20.45. Il tema della serata sarà “I caduti polesani sul confine orientale” e ad affrontarlo saranno di nuovo il prof. Floriano Cosmi assieme al dott. Flavio Ambroglini (presidente del comitato “G. Palatucci” di Rovigo) ed al prof. Daniele Milan (delegato dell’Anvgd di Rovigo).

Entrambi gli appuntamenti si svolgeranno presso la Sala Convegni di Palazzo Danielato.

Il ciclo di iniziative è organizzato dall’assessorato alla Cultura ed all’Istruzione della Città di Cavarzere con la collaborazione dello Spi-Cgil e dell’Auser di Cavarzere e Cona, dell’Anvgd (Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia” delegazione di Rovigo, del comitato storico-scientifico “Nino Bedendo” di Rovigo, dell’IIS “Veronese-Marconi” e dell’IC di Cavarzere.

“L’importanza dei temi che saranno affrontati e la serietà e la competenza degli esperti che interverranno – conclude l’assessore – renderanno questi appuntamenti particolarmente interessanti. Per cui auspico una significativa partecipazione da parte della cittadinanza”.

Le più lette