Home Padovano Bassa Padovana Este: “Dedichiamo una via a Pantani”

Este: “Dedichiamo una via a Pantani”

La proposta parte da un gruppo di appassionati per tenere viva la memoria del “Pirata”, legando il suo nome a quello di Este. “Potrebbe essere anche un modo per dare una identità all’anello ciclabile dei Colli”

Il nome di un campione a una via della città. E non una via a caso, bensì un tratto dell’Anello ciclabile dei Colli Euganei, come è giusto che sia per un fuoriclasse della bicicletta. L’iniziativa parte da un gruppo di appassionati di Este, in gran parte appartenenti all’Este Bike: l’idea è quella di dedicare a Marco Pantani una via di Este. In pochi giorni la proposta ha raccolto più di cento firme e quindi la richiesta è stata protocollata in Comune.

“Il 13 gennaio 2020 Marco Pantani avrebbe compiuto 50 anni – si legge nella lettera inviata al sindaco e all’assessore allo Sport -Pantani è stato uno dei grandi atleti italiani, forse l’ultimo in ordine di tempo che ha saputo emozionare l’intero Paese. E’ stato uno straordinario ciclista che ha saputo risvegliare la grande passione per questo sport, ha catalizzato l’attenzione dei media, ha riempito le pagine dei quotidiani. Le sue imprese sportive rimangono negli annali del ciclismo mondiale e le telecronache delle sue vittorie ancora oggi suscitano autentici brividi negli appassionati”.

Nel ricordare le tristi e poco chiare vicende che hanno distrutto l’uomo Pantani prima ancora che il ciclista, il gruppo ha ricordato le recenti indagini giudiziarie e giornalistiche che “stanno finalmente restituendo la piena dignità all’uomo”. Da qui la richiesta: “Chiediamo di prendere in considerazione la possibilità di intitolare a Marco Pantani una via di Este. Il tratto arginale che dalla sommità del ponte di via Martiri della Libertà conduce a via Azzo II. E’ questo un momento di particolare vivacità del ciclismo, come disciplina sportiva e come modalità di mobilità e turismo. Recentemente il Comune di Este ha assunto il ruolo di capofila nella progettazione e realizzazione del tratto sud-occidentale dell’Anello ciclabile dei Colli Euganei”.

E ancora: “Este, con la intitolazione di questo tratto a Pantani, potrebbe diventare capofila non solo per la progettazione e realizzazione del suo settore dell’Anello: il suo esempio potrebbe essere poi preso dalle altre amministrazioni comunali per arrivare ad intitolare i vari tratti del percorso ad altri grandi ciclisti che hanno segnato la storia di questo sport”. Nicola Cesaro

Le più lette